Agira, si mette in sicurezza il quartiere Santa Maria

Stanziati oltre un milione di euro per la messa in sicurezza del quartiere Santa Maria ad Agira

Agira

Un progetto che risale al 2008, ma che era rimasto sempre sulla carta per mancanza di fondi. Adesso la svolta, con l’intervento dell’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretto da Maurizio Croce, che ha stanziato oltre un milione di euro e messo in gara i lavori per consolidare le pareti rocciose che sovrastano il versante a Ovest del quartiere Santa Maria di Agira, la zona più antica del Comune dell’Ennese.

L’intero versante si presenta assai instabile, con accentuati problemi di carattere geologico- strutturale, come dimostrano i massi che in più occasioni hanno raggiunto, per fortuna senza conseguenze, le abitazioni e le infrastrutture sottostanti innescando una costante situazione di pericolo. Si dovrà perciò procedere, anzitutto, all’asportazione di tutti quegli elementi lapidei in precario equilibrio. E dopo le operazioni di disgaggio, che richiederanno l’ausilio di attrezzature idrauliche ad alta pressione, martinetti ed allargatori, saranno collocate reti e funi paramassi per neutralizzare eventuali, nuovi cedimenti. Le domande per concorrere all’aggiudicazione dell’intervento potranno essere presentate entro il prossimo venticinque novembre.

Giulia Spalletta