Napoli, opportunità per lo sviluppo del Mezzogiorno

Giovedì 10 ottobre si terrà a Napoli l'evento "5G: Opportunità per lo sviluppo del Mezzogiorno"

5G

ANFoV, Anci, Uncem, Regione Campania, Cluster Tecnologico Nazionale Smart Communities Tech, Università degli Studi di Napoli Federico II, Campania Newsteel promuovono l’evento “5G: Opportunità per lo sviluppo del Mezzogiorno”, che si svolgerà giovedì 10 ottobre nell’Aula magna dell’Università di Napoli Federico II. L’evento inizierà alle ore 10:00 con i saluti di benvenuto di Giorgio Ventre, Presidente Campania NewSteel, Direttore Dipartimento di Ingegneria Elettronica e delle Tecnologie dell’Informazione Università degli Studi di Napoli Federico II.

Aprirà i lavori Umberto de Julio, Presidente ANFoV e interverranno Gaetano Manfredi , Presidente CRUI, Rettore Università degli Studi di Napoli Federico II; Nino Femiani, Delegato ANCI Campania; Marco Bussone, Presidente Nazionale UNCEM; Enzo Acito, Consigliere Regionale Regione Basilicata delegato dal Presidente Bardi; Valeria Fascione, Assessore all’Internalizzazione, Start Up e Innovazione Regione Campania 11:00 – 14:00Seconda Parte.

Si parlerà della strategia sull’innovazione digitale per la reindustrializzazione del Mezzogiorno in due sessioni. Nella prima interverranno: Pietro Guindani, Presidente ASSTEL; Giulio Di Giacomo, Responsabile Rapporti con le Istituzioni Locali – Public Affairs TIM; Emilio Villacidro, CEO BRT; Roberto Maldacea, CEO I-Mobility Garage – Navya Italia. Nella seconda sessione Laura Morgagni, Segretario Generale Cluster Tecnologico Nazionale SmartCommunitiesTech; Mauro Fiorentino, Ordinario Università degli Studi della Basilicata; Nicola Pasquino, Ordinario Università degli Studi di Napoli Federico II; Pasquale Granata, Direttore generale Ifel; Vincenzo Lipardi, Presidente SPICI, Vice Presidente Campania NewSteel.

Alle ore 14:00 ci sarà u a Demo Tour nell’Innovation HUB TIM WCAP dove si andrà alla scoperta di alcune nuove applicazioni in ambito Industry 4.0, Smart City, Cyber Security e Multi Cloud, che hanno come leva abilitante le potenzialità della nuova rete 5G.

Giulia Spalletta