Mostra mercato del tartufo bianco e della patata: 12 e 13 ottobre a Pietralunga

Per questa edizione, una novità: 20 chef cucineranno per le vie del borgo i loro piatti gourmet per beneficenza

Con i suoi 400 cavatori e 120 addetti alla trasformazione del prodotto, Pietralunga è a oggi la città più tartuficola d’Italia in rapporto al numero degli abitanti. E proprio qui, in occasione della 32esima Mostra mercato del tartufo bianco e della patata, in programma sabato 12 e domenica 13 ottobre, verrà presentata una grande statua in ferro battuto dedicata, appunto, alla figura del tartufaro che in questo borgo altotiberino è così tanto diffusa.

Prende così il via in Umbria, regione che da sola crea il 50 per cento del fatturato nazionale del comparto tartufi, la stagione autunnale degli eventi dedicati al re della terra e della tavola. In questa due giorni, il centro storico di Pietralunga verrà gioiosamente invaso da settanta espositori di prodotti enogastronomici di qualità e artigianato locale; ma la grande novità sarà l’evento nell’evento ‘Uniti per una giusta causa’ durante il quale, domenica 13 ottobre, venti chef, stellati e non, cucineranno per le vie del borgo i loro piatti gourmet, il cui ricavato verrà interamente devoluto in beneficenza. Un format lanciato circa un mese fa con successo e che viene riproposto ora, in questa nuova cornice, dai suoi promotori: associazione ‘Solidart – L’arte della solidarietà’ e azienda Giuliano tartufi.

Il programma completo della manifestazione è stato presentato mercoledì 9 ottobre a Perugia dal sindaco di Pietralunga Mirko Ceci, dal titolare della Giuliano tartufi Giuliano Martinelli e dallo chef Simone Ciccotti, presidente di Solidart. Sono intervenuti anche Giuliano Boccanera, vicepresidente dell’Associazione nazionale Città del tartufo, e Luciano Bacchetta, presidente della Provincia di Perugia.

“Per Pietralunga – ha esordito il sindaco – il tartufo non è solo un prodotto da gustare sulle tavole, ma un volano fondamentale di sviluppo economico grazie alla presenza, nel nostro territorio, di due grandi realtà imprenditoriali di fama internazionale. Quest’anno abbiamo, inoltre, una stagione particolarmente profumata perché il tartufo abbonda ed è di grande qualità”. Dati confermati anche dall’esperto Giuliano Martinelli che ha ricordato come i prezzi del ‘bianco’ varino attualmente dai mille ai 2mila euro al chilogrammo a seconda della pezzatura.

“Quella del 13 – ha annunciato il titolare della Giuliano tartufi – sarà una domenica fantastica: abbiamo trovato le giuste location per gli chef e sperimentato alcune ricette straordinarie. Ci sarà una bellissima passeggiata per le vie del centro e, con cifre molto modeste, si potranno assaggiare tante specialità al tartufo”.

Lo street food si aprirà alle 13 con gli chef che proporranno ai passanti i loro piatti. L’evento solidale proseguirà poi alle 20.30 con una cena di gala all’hotel Candeleto (per informazioni 348.9032675). “Sarà una vera e propria staffetta tra chef – ha spiegato Ciccotti – con l’obiettivo di raccogliere fondi per acquistare un defibrillatore per una scuola di questo territorio. Cerchiamo di realizzare il sogno di chi con le proprie forze non ce la fa, e lo facciamo deliziando i palati con i prodotti tipici di Pietrlaunga: olio, tartufo bianco e patata bianca”.

“Un abbinamento inusuale – ha voluto sottolineare Ceci – ma sicuramente vincente, soprattutto nel mondo della ristorazione”. Un abbinamento che troverà la sua massima espressione negli gnocchi di patata bianca al tartufo bianco che verranno offerti al pubblico dalla cuoca della tv Anna Moroni in occasione del suo show cooking previsto per domenica, all’ora di pranzo, in piazza Fiorucci.

La mostra mercato, che verrà inaugurata alle 11, prevede, per il pomeriggio di sabato, dimostrazioni cinofile, sfilate di abiti per bimbi, aperitivi e dj in piazza la sera. Domenica, invece, si aprirà con una gara di ricerca del tartufo (alle 8), proseguirà con la gara podistica Tartufissima (alle 9.45) e un laboratorio per bambini (dalle 15 alle 17), e si chiuderà con il concerto dei Los Locos e Gianni Drudi in piazza Fiorucci (alle 18).

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.