Effetto Universiade: dal turismo alla ristorazione il bilancio è positivo

Dati lusinghieri per Napoli in queste due settimane delle Universiadi 2019

napoli 2019

Una Napoli bella ed efficiente, invasa da atleti e turisti, per due settimane sotto i riflettori del mondo con dati lusinghieri.

Musei ed itinerari turistici presi d’assalto nei primi 14 giorni di luglio. Il Mann, ad esempio, ha raggiunto 20mila visite per la mostra “Paideia. Giovani e sport nell’antichità”, tra gli eventi collegati alla 30^ Summer Universiade.

Un vero boom di prenotazione negli alberghi e nelle strutture ricettive del capoluogo partenopeo: Federalberghi Napoli ha infatti registrato oltre il 90% di occupazione nella prima settimana di luglio, che coincideva con l’inizio delle gare, soprattutto nelle zone del centro storico, del Lungomare Caracciolo e della stazione. Tutto esaurito invece a Fuorigrotta, avamposto Universiade.

Le percentuali, calate di poco nella seconda settimana di luglio, hanno comunque superato il 75%, segnando il 5% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Di risultato estremamente soddisfacente ha parlato Antonio Izzo, Presidente di Federalberghi Napoli, sottolineando anche “l’effetto di integrazione, collaborazione, conoscenza reciproca che questo evento è riuscito a creare”. Un indotto positivo per l’economia cittadina confermato anche dalla riqualificazione delle strutture sportive, risorse preziose per i cittadini oltre che per l’organizzazione di futuri eventi di carattere internazionale.

Durante lo svolgimento dell’Universiade la Regione Campania ha inoltre curato il potenziamento degli infopoint degli Enti turistici regionali: nello specifico sono stati progettati ed organizzati itinerari culturali per le delegazioni sportive con lo scopo di assicurare agli atleti e ai turisti il massimo comfort, garantendo l’accoglienza e fornendo indicazioni per una migliore conoscenza della Campania e delle sue eccellenze artistiche.

L’EPT di Salerno, attraverso l’associazione “Progetto Museo – Accogliere ad arte”, ha formato numerosi volontari che hanno partecipato alla divulgazione e alla promozione degli eventi sportivi e delle manifestazioni culturali programmate.

Benefici anche per gli esercizi commerciali di Napoli. Confcommercio ha registrato incassi del 200% in più tra corso Umberto e via Toledo, con una media di aumento delle vendite del 20% nei saldi, anticipati al 29 giugno per l’Universiade. Più che positivo il bilancio dei ristoratori: dal Lungomare al centro storico locali affollati a tutte le ore del giorno.

E il trend favorevole non si esaurisce con la chiusura della manifestazione e dei Villaggi Atleti. In tanti, più di un migliaio, in particolare americani e canadesi, hanno deciso di prolungare la permanenza a Napoli e in Campania.

Giulia Spalletta