Universiade, ritmica: nastro d’argento per Alessia Russo

L'atleta italiana Alessia Russo ha vinto il secondo premio in ginnastica ritmica a Napoli 2019

Alessia Russo

Lacrime di gioia per Alessia Russo al termine dell’esibizione col nastro. L’atleta azzurra ha chiuso al secondo posto alle spalle della fuoriclasse russa Ekaterina Selezneva, autentica star con 4 ori e un bronzo nel torneo di ginnastica ritmica, in un PalaVesuvio in delirio. Terza classificata l’ucraina Eva Meleschuk.

La 22enne toscana, alla sua prima Universiade, non nasconde l’emozione per il secondo gradino del podio: “Sono contentissima, per me è stata una gara difficile: tra cerchio e nastro ho avuto tre ore di pausa in cui mantenere la concentrazione sempre alta. Mi aspettavo una medaglia di bronzo e alla fine ho portato a casa l’argento. Il calore del pubblico del PalaVesuvio mi ha fatto venire i brividi e mi sono emozionata. Tornerò sicuramente a Napoli”.

Il PalaVesuvio, sold out anche per le finali di oggi, ha ospitato l’ultima giornata della ritmica ai Giochi Universitari, dopo le gare dell’artistica dei giorni precedenti. L’Italia ha regalato agli spettatori dell’impianto di Ponticelli ben quattro podi: oltre all’argento con Alessia Russo, tre medaglie nell’artistica con il bronzo a squadre per Carlotta Ferlito, Lara Mori e Martina Rizzelli, l’argento per Lara Mori alla trave e l’oro per Carlotta Ferlito nel corpo libero.

Giulia Spalletta