Carsharing elettrico a Perugia: Popmove, il nuovo servizio di RomeoAuto e Ald Automotive

C'è l'app per smartphone per entrare a far parte di una community e noleggiare una Renault Zoe

Perugia apre le sue porte alla rivoluzione verde di Popmove, car sharing 100 per cento elettrico, servizio lanciato dalla concessionaria RomeoAuto, in partnership con Ald Automotive. Popmove è stato presentato venerdì 12 luglio, così si chiama anche l’app per smartphone che supporta il sistema operativo Android e iOS. Chi scarica l’app, entra a far parte di una vera e propria community e ha l’occasione di noleggiare un’auto elettrica Renault Zoe, a tariffa oraria o giornaliera.

Dopo aver scaricato l’applicazione, ci si registra (è necessario avere regolare patente di guida, carta d’identità e carta di credito) e il gioco è fatto. È infatti sufficiente cercare l’auto più vicina e prenotarla. Il servizio, dal 22 luglio, sarà attivo 24 ore su 24. Nella fase di start-up, una flotta di sette auto sarà posizionata nel piazzale Umbria Jazz e nel centro storico di Perugia. Siccome parliamo di macchine elettriche, possono circolare liberamente nella zona a traffico illimitato e usufruire di parcheggi a strisce blu senza pagare il biglietto.

Alla presentazione sono intervenuti Michele Saldi, ad di RomeoAuto Spa, e Crescenzo Ilardi, head of retail & customer assistance di Ald Automotive. Presente anche Luca Merli, assessore comunale alla Mobilità, insieme al vice sindaco con delegate alla Salute Gianluca Tuteri. Quest’ultimo ha ricordato che “qualsiasi iniziative che, come queste, può aiutare a migliorare la nostra qualità della vita e a proteggere il mondo in cui viviamo, va sicuramente sostenuta da parte di un’amministrazione pubblica, nell’interesse della collettività”.

Hanno partecipato all’incontro Sergio Mercuri, presidente del Consorzio Perugia in Centro, e Rolando Fioriti, direttore di Federalberghi Umbria. Saldi ha spiegato: “Perugia la seconda città dopo Bergamo ad aderire a questo progetto: l’idea è di coinvolgere anche altre città d’arte dell’Umbria come Gubbio, Spello, Assisi e Città di Castello, ma non solo perché abbiamo dialogato anche con Chianciano Terme”.

Le tariffe: da 23 centesimi al minuto a 9,20 euro l’ora, fino a 300 euro a settimana. Nel prezzo sono compresi fino a 50 chilometri percorribili. “Un altro vantaggio con Popmove, per i clienti Ald Automotive che hanno sottoscritto un contratto di noleggio a lungo termine: se l’auto che hanno noleggiato rimane ferma per qualche ora o giorno, possono metterla a disposizione, per il tempo che desiderano, per altri utenti della community, riducendo i costi del loro noleggio”.

Ilardi ha aggiunto: “Abbiamo pensato a Perugia perché è una città turistica nonché il polmone verde italiano. Ald Automotive sta costruendo un profilo come azienda di mobilità e l’obiettivo è quello di consentire alle persone di muoversi così come loro preferiscono”. Merli ha specificato: “Di questa iniziativa, mi colpisce particolarmente il modo innovativo con cui è realizzata, che la rende snella e fruibile per gli utenti. È chiaro, ormai, che serve un cambiamento di mentalità rispetto alla mobilità, ma di fronte alle difficoltà che la mobilità stessa sta vivendo nella nostra regione, poter contare su un’iniziativa così fruibile, facile e conveniente è positivo”.

Merli è sicuro che Popmove tornerà particolarmente utile non solo ai turisti e ai cittadini, ma anche agli studenti delle università. Fioriti, infine, ha voluto anche lui applaudire l’iniziativa: “Si colloca al momento giusto nel posto giusto”, così come Mercuri: “Interessante per Perugia, città arroccata che ha bisogno di queste scelte innovative”. Tutte le ulteriori informazioni e i contatti sul sito www.carsharingperugia.it.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.