Non solo aerei: al sant’Egidio di Perugia di scena la musica per il Solstizio d’Estate

Presso la zona degli arrivi del Sase il duo jazz Andrea Palano al pianoforte e Anna Chai al sax.

Voleva essere anche un “veicolo culturale”. Ed il ventun giugno, l’Aeroporto Internazionale dell’Umbria “San Francesco d’Assisi” aderendo alla Festa della Musica, ribadisce questa sua vocazione ospitando un evento che si svolgerà in contemporanea su tutto il territorio nazionale.
L’Aeroporto ospiterà due concerti jazz gratuiti, aperti al pubblico e a tutti passeggeri in transito presso lo scalo umbro.
La Festa della Musica è un’iniziativa promossa dal Ministero dei Beni Culturali, Siae, Aipfim e Commissione Europea.
Il titolo di questa edizione è “MUSICA FUORI CENTRO”, tema per portare la musica “fuori dal centro”, allargando maggiormente i confini della città, coinvolgendo tutti i luoghi.
A tal proposito, presso la zona degli arrivi dell’Aeroporto Internazionale dell’Umbria è previsto alle ore 11.00, il duo jazz Andrea Palano al pianoforte e Anna Chai al sax. Concerto in collaborazione con il Conservatorio Morlacchi di Perugia.
Alle ore 15.30 invece, sarà la volta dei Cecilia Brunori – Reverse Quartet, evento organizzato con il supporto di Piano et Forte di Perugia.
Batteria, basso elettrico, pianoforte e voce per un omaggio in chiave jazz ai grandi autori della musica italiana.
Aderendo alla Festa della Musica, l’Aeroporto apre i suoi spazi ai giovani talenti musicali della nostra regione, offrendo con piacere un’occasione di intrattenimento per i passeggeri in transito presso lo scalo umbro.
Tra le ultime iniziative messe in ponte nell’hub perugino, segnaliamo l’installazione di un locker all’ingresso dell’Aeroporto, per il ritiro e il reso di pacchi acquistati on line. Un servizio che va ad aggiungersi alle tante novità introdotte negli ultimi mesi, che rendono sempre più piacevole e confortevole l’esperienza di transito presso lo scalo Umbro.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”