PAC 2000 Conad: 2018 chiuso in utile, confermata la leadership al Centro-Sud

In Umbria, il bilancio 2018 si è chiuso con un fatturato di 505,4 milioni di euro (+1,2%), la quota di mercato è salita al 32,89 per cento

Si è tenuta l’assemblea per l’approvazione del bilancio 2018 della cooperativa PAC 2000A Conad. Agli 871 soci sono stati presentati questi risultati: Gdo in negativo dell’1% (fonte Nielsen), PAC 2000A invece in territorio positivo, con fatturato consolidato di 3.032 milioni di euro, vale a dire +2,36% rispetto al 2017, patrimonio netto di 648 milioni di euro e pure utile in ascesa del 16,03%, nonostante il cambiamento del principio contabile di esposizione del ristorno ai soci, considerato come un ulteriore strumento di distribuzione dell’avanzo di gestione.

La quota di mercato è salita di 0,7 punti percentuali, arrivando al 24,6% (rielaborazione su dati GNLC secondo semestre 2018). Confermando poi il primato del Gruppo nel Centro-Sud. In salita anche il numero degli occupati, ora pari a 16.577 unità, +3,1% sul 2017.

Analizzando i dati, il direttore generale di PAC 2000A, Danilo Toppetti, ha spiegato: “L’anno trascorso ha raffreddato molti entusiasmi, il Pil ha frenato, così come i consumi, mentre gli italiani hanno sempre meno fiducia in un cambiamento. Eppure, tutti gli indicatori economici del Gruppo sono migliorati. Non abbiamo la bacchetta magica. Abbiamo però scelto di restare fedeli a noi stessi. Mettendo al primo posto valori come la valorizzazione delle risorse umane, la tutela del potere d’acquisto dei consumatori, l’impegno verso le comunità locali, l’italianità dei prodotti. Oltre 8,5 milioni di famiglie entrano ogni giorno nei nostri punti vendita Conad, testimoniando che abbiamo imboccato la strada giusta”.

PAC2000 A ha chiuso il 2018 con 1.112 punti vendita nelle quattro regioni in cui opera: 7 Conad Ipermercato, 69 Conad Superstore, 444 Conad, 309 Conad City, 107 Margherita, 3 Sapori&Dintorni Conad, 154 discount Todis, 19 punti vendita tradizionali o segna insegna. Totale superficie 666.823 mq. A completare l’offerta, i servizi concept: 28 parafarmacie, con risparmi per medicinali da banco che vanno dal 20 al 40% rispetto alle farmacie tradizionali, 10 distributori di carburante, che dalla loro prima apertura hanno permesso agli automobilisti di risparmiare quasi 20,6 milioni di euro, 2 negozi di ottica e 8 Pet Store. Il sell out della rete, nel 2018, è stato di 4.153,4 milioni di euro, di cui 83 milioni nei concept.

Sono stati stretti accordi di fornitura con 2.525 piccole e medie imprese territoriali, con 1.156,1 milioni di euro di fatturato nelle aree in cui opera la cooperativa, che ha consentito l’accesso al mercato della GDO per tante piccole e medie imprese d’eccellenza. Il presidente Claudio Alibrandi ha commentato: “Continuiamo a crescere, a promuovere sviluppo, a creare nuova imprenditorialità. Siamo presenti dove sono le persone, con i loro bisogni e aspirazioni, anche nei piccoli comuni con meno di 5 mila abitanti, dove i nostri punti vendita sono spesso l’unica possibilità di incontrarsi e socializzare”.

L’impegno per la difesa del potere di acquisto delle famiglie si concretizza non solo con i concept, ma anche con l’operazione Bassi&Fissi, con cui Conad ha messo a disposizione dei clienti un paniere composto da 500 prodotti a marchio a prezzo ribassato in maniera continuativa. Un risparmio pari a 717 milioni di euro a livello nazionale. Sui territori di PAC 2000A, il fatturato dei prezzi Bassi&Fissi ha rappresentato il 40,5% dell’intero giro d’affari dei prodotti a marchio. La marca commerciale Conad ha raggiunto un fatturato di 393,3 milioni di euro (+2,1%) nelle regioni gestite dalla cooperativa. Oltre due spese su tre dei clienti PAC hanno almeno un prodotto a marchio, con penetrazione sugli scontrini pari al 65,4%.

E ancora: ci sono state 370 giornate di formazione, di cui 52 dedicati al personale del Gruppo e 318 a soci e addetti della rete di vendita. Si devono aggiungere più di 1.700 ore di apprendimento a distanza, grazie alla nuova piattaforma di e-learning. Complessivamente, nel 2018, hanno usufruito della formazione da remoto 318 persone, portando a 4,082 il totale della popolazione aziendale coinvolte nell’acquisizione di competenze. PAC 2000A ha infine investito in iniziative culturali, sportive e di solidarietà più di 1,6 milioni di euro. Tra questi, 200 milioni sono il controvalore che ha cooperativa ha riservato nel recupero e nella redistribuzione di eccellenze alimentari, grazie alla collaborazione con l’Istituto Salesiano, in Comunità Sant’Egidio, Banco Alimentare e Opera Sant’Anna, e 722 mila in iniziative culturali e sportive.

In Umbria, il bilancio 2018 si è chiuso con un fatturato di 505,4 milioni di euro (+1,2%), la quota di mercato è salita al 32,89 per cento (fonte GNLC, secondo semestre 2018), confermando anche in questo caso la leadership regionale. PAC 2000A è presente con 210 punti di vendita: 2 Conad Ipermercato, 16 Conad Superstore, 58 Conad, 70 Conad City, 30 Margherita, 21 Todis, 5 parafarmacie, 4 distributori di carburante, 3 Pet store e 1 ottico. Nel 2018 ha sottoscritto accordi di fornitura con 686 fornitori locali per un fatturato di 257,9 milioni di euro.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.