Edilizia: giovedì 13 giugno la presentazione del Rapporto Cedam

La crisi ha colpito forte anche nelle Marche: nel settore delle costruzioni -10,7% imprese dal 2010 al 2019

Giovedì 13 giugno, ad Ancona, sarà presentato il quinto rapporto della Cassa Edile Artigiana e delle Pmi delle Marche, con inizio alle 10. Purtroppo, la crisi ha colpito forte proprio il settore dell’edilizia. Dal 2010, nella Marche, c’è stata diminuzione del 10,7 per cento nel numero di imprese, che oggi sono 22.531 e che erano allora 25.531.

Gli addetti nel settore delle costruzioni sono 33.295: negli ultimi nove anni l’occupazione in questo comparto si è ridotta del 29,5 per cento, vale a dire che ci sono 12.500 occupati in meno. Con l’edilizia in crisi, l’economia si ferma. Per poter agganciare la ripresa, le Marche devono ripartire dalle costruzioni. Questo è l’invito che si trova nel 5° Rapporto dell’Osservatorio Cedam.

Giovedì, dopo i saluti del presidente Cedam Aramis Garbatini e del vicepresidente Massimo De Luca, illustrare il rapporto toccherà a Giovanni Dini (Centro Studi Cna Marche) e a Fabiana Screpante (Ufficio Studi Confartigianato Marche). Un rapporto che è diviso in diversi capitoli: congiuntura e occupazione nel settore, infortuni sul lavoro, compravendite di immobili, appalti pubblici, ristrutturazioni edilizie. Ci sarà anche uno spazio dedicato alla ricostruzione post-terremoto nell’area del cratere: a che punto siamo? Per scoprirlo, appuntamento nella Sala ‘Pino Ricci’ del Consiglio regionale delle Marche.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.