Museo della fotografia, al via i lavori a Villino Favaloro

Il 30 maggio inizieranno i lavori di restauro del Villino Favaloro

villino favaloro

Inizieranno domani (30 maggio) i lavori di restauro del Villino Favaloro destinato a diventerà il primo Museo regionale della fotografia. Alla cerimonia, prevista per le ore 16 (a piazza Virgilio a Palermo), sarà presente il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.

Il progetto, finanziato con 1,7 milioni di euro del Pon “Cultura e sviluppo”, era fermo da anni per varie traversie burocratiche che finalmente il governo regionale è riuscito a sbloccare. I lavori dureranno 18 mesi e pertanto l’apertura al pubblico della prima struttura pubblica del genere nell’Isola è prevista entro la fine dell’anno prossimo.
All’iniziativa parteciperanno anche il dirigente generale del dipartimento dei Beni culturali Sergio Alessandro e la responsabile del Centro del catalogo Caterina Greco.

Il Villino è stato costruito, tra il 1889 e il 1891, su progetto di Giovan Battista Filippo Basile, come punto di incontro tra stilemi tardo medievali e rinascimentali in equilibrata sintesi stilistica delle tendenze sperimentali del geniale architetto. I pannelli a mosaico del piano superiore e della sala pompeiana sono verosimilmente opera di Carmelo Giarrizzo. I modi e le formule Liberty risalgono ad alcuni interventi del 1903 a cura di Ernesto Basile, lo stesso che nel 1914 ha effettuato l’ampliamento del Villino con la costruzione del torrino belvedere. Le decorazioni pittoriche interne e i mosaici sono stati realizzati da Salvatore Gregorietti.

Giulia Spalletta