Diego De Marzo (BA): “Conservare, tutelare e sviluppare le attività artigianali per la crescita economica”

Il 33enne Dottore Commercialista e Consulente d’Impresa di Bari, ci racconta l’importanza della valorizzazione degli antichi mestieri, come vero e proprio volano di crescita economica

Dott. Diego De Marzo

Secondo recenti dati riportati dalla Camera di Commercio Milano Monza Brianza Lodi, i “mestieri tradizionali” godono ancora oggi di ottima salute, tanto da rappresentare un giro d’affari di 30 miliardi, occupando più di 800mila addetti tra panettieri, tessitori, lavandai, sarti, calzolai e tanti altri.

“La conservazione, la tutela e lo sviluppo delle attività artigianali, soprattutto in un periodo di crisi occupazionale, possono rappresentare un’opportunità in particolare per molti giovani che se non guidati ed accompagnati verso percorsi di reale ‘apprendimento’ di un mestiere, difficilmente possono considerarli come reali occasioni di lavoro”.

Queste le parole di Diego De Marzo, 33enne Dottore Commercialista e Consulente d’Impresa con studio a Bari, molto attivo professionalmente proprio nell’importante tessuto economico delle micro e piccole imprese.

“Bisogna puntare fortemente sui progetti mirati che promuovano la riscoperta da parte dei giovani di mestieri che vivono prevalentemente grazie alle piccole realtà e che non devono mai rischiare di scomparire per la mancanza di ricambio generazionale; creare nuova occupazione incentivando la staffetta anziani/giovani, offrendo l’opportunità di utilizzare strumenti e conoscenze tecniche per alimentare mestieri e produzioni artigianali assolutamente ancora in grado di dare lavoro” prosegue il dott. De Marzo.

Secondo lo stesso De Marzo le Amministrazioni Locali, ad esempio, ben farebbero in tal senso ad avvalersi costantemente di gruppi strategici di lavoro che mettano insieme rappresentanti di micro e piccole imprese artigianali, scuole ad indirizzo tecnico-professionale, manager e professionisti attivi proprio in tale tessuto economico al fine di elaborare e aggiornare degli studi di settore da promuovere nei percorsi di formazione pre-lavorativa, ovvero il momento cruciale del futuro di ogni futuro lavoratore.

Obiettivi primari devono essere sempre quello di incentivare la curiosità tra i giovani anche verso i mestieri artigianali e contestualmente favorire il collegamento con gli interventi formativi, professionali e di inserimento nel mondo del lavoro: solo così si possono valorizzare trasformandoli in un vero e proprio volano per l’economia.

SCOPRI DI PIÙ

Leggi gli approfondimenti Ansa

Diego De Marzo, Commercialista e Revisore Legale di Bari, per il network professionale

Diego De Marzo, “il mondo si evolve e anche le piccole realtà imprenditoriali”

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.