Premiati i piccoli inventori umbri creatori di giocattoli

“Eureka! Funziona!”: novanta bambini hanno partecipato al progetto di Federmeccanica

Un gioco? Nemmeno per sogno! Il progetto di Federmeccanica Eureka!Funziona! vuole “Unire scienza, cultura e tecnologia per formare i giovani del domani”. Ha sintetizzato l’evento Gianluigi Angelantoni, presidente della sezione che rappresenta le imprese del settore meccanico di Confindustria Umbria.
Stamani nella sede dell’Associazione degli industriali si è svolta la cerimonia di presentazione e premiazione dei sette progetti realizzati dai bambini delle classi III, IV e V di tre scuole primarie umbre nell’ambito del progetto promosso a livello nazionale da Federmeccanica e sviluppato a livello locale dalla scuola di formazione di Confindustria Umbria e da ITS Umbria Academy, l’accademia tecnica di alta specializzazione post diploma promossa dal Ministero dell’Istruzione e dalla Regione Umbria. Gli studenti del corso di Meccatronica di Its Umbria Academy hanno, infatti, accompagnato i bambini nella ideazione, progettazione e costruzione di un giocattolo funzionante a partire da un kit contenente vari materiali.  I giovani inventori hanno in questo modo avuto la possibilità di lavorare in team sviluppando interdisciplinarietà e didattica laboratoriale.
L’idea che ispira la singolare sperimentazione è quella di mettere a confronto giovani generazioni accumunate dalla passione per la cultura tecnica: studenti 20enni che sostengono ed alimentano la creatività di bambini delle elementari trasferendo a questi ultimi il “sapere agito” che caratterizza e connota gli studenti dei percorsi di ITS Umbria Academy.
Il progetto ha coinvolto circa 90 alunni di tre scuole primarie: Valentini Montessori e Centro Internazionale Montessori di Perugia, Montessori Istituto Comprensivo Benedetto Brin di Terni.
Arcade Machine, Treno Magnerico, Dondolo Dolce Tramonto, Elettrik, Astropulta, Ufo Stellare e Teatro Magnetico sono i nomi dei giocattoli selezionati per la fase finale realizzati dai bambini che si sono suddivisi i ruoli e cimentati nel lavoro di squadra superando le difficoltà.
“Il progetto – ha spiegato Gianluigi Angelantoni, presidente della sezione Meccanica di Confindustria Umbria – nato alcuni anni fa su iniziativa di Federmeccanica e subito sposato da Confindustria Umbria, va nell’ottica di preparare e avvicinare i giovani al mondo del lavoro stimolando creatività e fantasia. I giocattoli realizzati denotano sensibilità verso le tecnologie del futuro e la sostenibilità ambientale temi che sono a noi molto cari”.
Giuseppe Cioffi, presidente di Its Umbria Academy, i cui allievi sono stati vicini ai piccoli inventori nella creazione dei giocattoli, si è rivolto alla platea di giovani studenti sottolineando come “questo progetto li ponga già all’avanguardia nella didattica formativa. Nella vita lavorativa vi troverete a alle prese con problemi da risolvere, a realizzare cose che funzionino, siano belle e attente alla sostenibilità ambientale. Posso dire che con i lavori che avete realizzato siete già sulla buona strada”.
I giocattoli realizzati sono stati esaminati da una commissione di valutazione composta da Gianluigi Angelantoni (Angelantoni Industrie e presidente sezione Meccanica Confindustria Umbria), Massimo Calderini (Ast), Michele Ginobri (Meccanotecnica Umbra), Cinzia Tardioli (responsabile Education del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Umbria), Giuseppe Cioffi (Presidente Its Umbria Academy) e Francesco Boria (Associazione per l’insegnamento della Fisica).
A conclusione della mattinata sono stati premiati i vincitori.
Per le classi III è stato proclamato vincitore il progetto Treno Magnetico realizzato da Cesare Celestini, Rebecca Romano, Stefania Rossetti e Vano Khachatrian del Centro internazionale Montessori di Perugia.
Per le classi IV è stato proclamato vincitore il progetto Astropulta, realizzato dal gruppo di lavoro della IV E della Valentini Montessori di Perugia composto da Riccardo Fabbretti, Eleonora Mirabile, Gianmaria Olivetti, Asia Pontini ed Emma Semprevivo.
Per le classi V il progetto vincitore è stato Elettrik realizzato dalla V B della Montessori Istituto Comprensivo Benedetto Brin di Terni. Il gruppo di lavoro era composto da: Samuele Antonelli, Mirko Costantini, Chiara Gaggiotti, Elia Rinaldi e Sofia Vantaggi.
I vincitori hanno ricevuto il libro donato da Federmeccanica “Ada, Alan e i misteri dell’IoT” di Nicola Intini, Corrado La Forgia, Sabrina De Santis della collana 4.0 Guerini.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”