Turismo a Foligno: accordo tra Ente Giostra della Quintana e Associazione guide turistiche Umbria

L'obiettivo è valorizzare e promuovere non solo la manifestazione storica, ma anche il territorio che la ospita

Accordo tra l’Ente Giostra della Quintana di Foligno e l’Associazione guide turistiche dell’Umbria. Una vera e propria convenzione con l’obiettivo principale di valorizzare e promuovere la manifestazione storica insieme al territorio che la ospita.

Sono tante le iniziative in fase di studio. Venerdì 14 giugno, prima del corteo storico, ci sarà il ‘Percorso Barocco’: i visitatori presenti a Foligno e gli stessi abitanti della città potranno immergersi un un suggestivo viaggio nel barocco cittadino. A guidarli sarà Maddalena D’Amico, Associazione guide turistiche dell’Umbria.

La convenzione è estesa a tutti i Rioni che potranno quindi organizzare eventi per far conoscere in maniera più capillare il proprio territorio. Come l’iniziativa ‘Qualor per lo Badia passeggiar t’aggradi’, organizzata dal rione di piazza Garibaldi e che si è tenuta domenica 28 aprile. Una passeggiata a piedi, durata due ore, attraverso un itinerario prestabilito. Per vedere i tanti palazzi gentilizi: Varini, Frenfanelli Cibo Sorbi, Atti Cibo Orselli. E visitare la Collegiata di San Salvatore, il Palazzo Pierantoni, l’ex chiesa della Santissima Trinità Annunziata (qui si è potuta ammirare la Calamita Cosmica di Gino De Dominicis). La contrada Badia riproporrà lo stesso itinerario nei mesi di giugno e di settembre.

Del resto, l’accordo tra Quintana e Associazione guide turistiche dell’Umbria mira a valorizzare tutto il territorio anche negli altri mesi dell’anno, non soltanto prima, dopo e durante la Giostra, evento imperdibile per tutta la città.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.