Università di Perugia: il premio Nobel Nakamura docente al Dottorato di ricerca in Energia e sviluppo sostenibile

Appena insignito del dottorato honoris causa, terrà la prima lezione all'Ateneo perugino il prossimo 19 aprile del 2020

Il professor Shuji Nakamura, scienziato nipponico premio Nobel per la Fisica 2014 – colui che ha inventato la luce led blu e recentemente è stato insignito del dottorato di ricerca honoris causa dall’Università di Perugia, sarà anche docente nel XXXV ciclo di Dottorato di ricerca in Energia e sviluppo sostenibile dell’Ateneo umbro, dopo l’approvazione da parte del Senato accademico e del Consiglio di amministrazione dell’Università.

Il dottorato di ricerca è incardinato nel Centro nazionale di ricerca sulle biomasse, sotto la direzione del professor Andrea Nicolini, sezione strutturata del Ciriaf (Centro interuniversitario di Ricerca sull’inquinamento e sull’ambiente ‘Mauro Felli’, diretto dal professor Pietro Buzzini. I corsi partiranno il 1° novembre del 2019, 18 saranno i professori che si alterneranno e tra loro c’è anche Nakamura, che terrà ufficialmente la sua prima lezione il 19 aprile del 2020. Il professore giapponese ha spiegato che, per lui, Perugia è una delle tre università più importanti per la sua attività, insieme a quella di Tokushima, in Giappone (dove si è laureato in Ingegneria elettronica) e all’University of California di Santa Barbara, dove svolge la maggior parte delle sue ricerche.

Il Dottorato di ricerca in Energia e sviluppo sostenibile è interdisciplinare ed è diviso in due curricula: Energia e Benessere Ambientale ed Energia Risorse Agricole e Territoriali. È un dottorato internazionale e industriale, i corsi sono tenuti in lingua inglese.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.