Se il mal di testa è causato dai denti puoi scoprirlo con l’elettromiografia.

Il dottor Antonio Grosso parla delle problematiche create dai disturbi dell’occlusione e dagli squilibri dei muscoli mandibolari.

Dott. Antonio Grosso Day Dentist

“L’occlusione è la masticazione. Quando chiudiamo la bocca e trituriamo i cibi mettiamo i denti in occlusione. Abbiamo una miriade di muscoli che permettono di mantenere l’equilibrio della mandibola; sono una serie di muscoli che si contraggono in un modo preciso. Molte volte, specialmente quando siamo sotto stress o durante la notte, la bocca si chiude in modo abnorme e i muscoli vanno in contrazione superiore”.

Ad affermarlo è il dottor Antonio Grosso, specializzato in implantologia e protesi, titolare dello studio Day Dentist di Paola in Calabria. Lo specialista parla dell’occlusione dentale ovvero delle problematiche create dalla cattiva masticazione e dallo squilibrio muscolare che si riflette sulla mandibola. “Ai problemi generati dalla cattiva occlusione si può far fronte con l’elettromiografia che consente di verificare se i muscoli mandibolari sono in equilibrio. Con questo esame – ribadisce il dottor Grosso che ha conseguito dei master di specializzazione negli Stati Uniti e in Europa – non si sviluppano patologie a livello dell’articolazione e a livello muscolare”. L’alterazione dell’occlusione dentale, ovvero il modo con cui i denti vengono a contatto, è in grado di provocare sintomi diversi e in sedi distanti del cavo orale. “La posizione con cui noi chiudiamo la bocca – fa notare lo specialista – è determinata dalla posizione dei nostri denti: noi possiamo chiudere la bocca unicamente nella posizione in cui i denti superiori e inferiori si ‘incastrano’ gli uni sugli altri. Non sempre – evidenzia ancora il dottor Grosso – questa posizione che la mandibola (la parte inferiore) assume rispetto alla mascella (la parte superiore) è la più confortevole per la muscolatura del viso e del collo e per le articolazioni temporomandibolari”.

L’elettromiografia consente di intervenire sui mal di testa che sono dovuti a squilibri occlusali, quindi a problemi dentali. L’elettromiografia di superficie è un’indagine indolore e non invasiva che controlla la funzione dei muscoli masticatori e cervicali. L’esame elettromiografico registra l’attività elettrica delle fibre muscolari sia in condizioni di riposo che di massima contrazione volontaria. Ciò, al fine di misurare lo stress posturale originato dalla mandibola. “A Colonia, in Germania, presenteranno prossimamente un nuovo scanner – annuncia il dottor Grosso – si tratta di uno strumento che permetterà di vedere l’occlusione dentale del paziente in 30 secondi.  Si tratta di una nuova tecnica che richiederà una conoscenza sempre più approfondita della materia e della problematica specifica – asserisce lo specialista – Saranno necessari anche dei corsi di formazione per avere degli operatori sempre più qualificati, in grado di utilizzare al meglio la strumentazione all’avanguardia della moderna ortodonzia”.

SCOPRI DI PIÙ

Visita il Sito Day Dentist

Leggi anche

Il digitale rivoluziona l’ortodonzia: per la cura e la prevenzione c’è il 3D

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.