Turismo e cultura: Bankitalia, domani convegno a Perugia

Verranno presentati due studi sul turismo, di cui uno inedito. Si parlerà anche di trasporti, web marketing ed enogastronomia

Mercoledì 27 marzo è in programma il convegno di Bankitalia, ‘Destinazione Umbria’, nella Sala dei Notari di Perugia, con inizio alle 8.45 e conclusione alle 14. Verranno nell’occasione presentati i dati dello studio nazionale sul turismo, realizzato dalla Banca d’Italia, e quelli di uno studio ancora inedito appena condotto nella regione dalla Filiale. Ci sarà un dibattito a proposito del rapporto tra turismo e cultura che vedrà gli interventi di Marco Pierini (GNU), Giuliana Grego Bolli (UNISTRA), Stefania Proietti (sindaco di Assisi) e Oderisi Fiorucci (assessore del Comune di Gubbio).

Il tema dei trasporti sarà invece a cura di Serafino Lo Piano (dirigente nazionale di Trenitalia), Roberto Calise (Flixbus) e Mauro Agostini (aeroporto). Della qualità dell’offerta turistica parleranno Vincenzo Bianconi (Federalberghi Umbria), Valeria Guarducci (Apicehotels), Maria Carmela Colaiacovo (Confindustria alberghi), con contributo filmato di Gianluca Laterza (country manager di Tripadvisor). Spazio poi all’enogastronomia con Paolo Morbidoni (Strade dei Sapori), Carlo Cambi (Il Mangiarozzo) e Chiara Lungarotti (Cantine Lungarotti).

Per web marketing e servizi informatici sarà la volta di Michele Fioroni (assessore del Comune di Perugia), Fabio Forlani (UniPg), Ivana Jelenic (presidente nazionale Fiavet) e Sandra Placidi (Sviluppumbria). Infine, su incentivi e strategie per l’Italia e per l’Umbria, si scambieranno il microfono Alessandra Priante (dirigente nazionale del ministero del Turismo), Fabio Paparelli (vice presidente della Regione), Giorgio Mencaroni (Confcommercio) e Antonio Alunni (Confindustria).

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.