Ast Terni: “Rsu incrinano rapporti con l’azienda”

Nota dell'azienda: "Smentiamo mancate relazioni sindacali. così come presunte intimidazioni o minacce"

Alla vigilia dell’agitazione indetta dalle Rsu di Ast per denunciare “le mancate relazioni sindacali e industriali che stanno mettendo in discussione accordi sindacali e l’intera gestione del sito”, sono arrivate alcune precisazioni da parte dell’azienda: “C’è preoccupazione per lo stile e i contenuti di un comunicato che rischia di incrinare, in tono e in sostanza, il sistema di relazioni che dovrebbe caratterizzare i rapporti tra Acciai Speciali Terni e rappresentanze sindacali”.

In una nota, lo stabilimento di Terni spiega che “al pari delle organizzazioni sindacali, Ast è in attesa della convocazione da parte del Mise per riprendere la discussione sul piano industriale”. E’ quindi “evidente che i tempi della convocazione non dipendono dalla nostra Azienda, ma dal ministero dello Sviluppo economico, al quale le organizzazioni sindacali si sono rivolte. Ast ha costanti e ripetuti incontri con le rappresentanze sindacali su ogni tema, improntati alla piena trasparenza e a uno spirito di confronto costruttivo e collaborativo”.

Conclude la nota: “Auspichiamo che lo stesso spirito animi le iniziative e i comportamenti delle rappresentanze sindacali. Ast ricorre all’impiego di personale somministrato a tempo determinato e indeterminato, sulla base delle esigenze tecnico-organizzative e produttive dell’Azienda, nel pieno e totale rispetto della normativa in vigore. Si smentisce categoricamente ogni illazione riguardo a presunte intimidazioni o minacce in qualsiasi ambito, a partire dalle tematiche riguardanti la salute e la sicurezza sul lavoro, rispetto alle quali Ast proseguirà e profondere il massimo dell’impegno e le risorse necessarie a tutela della salute e della sicurezza di ogni singolo lavoratore”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.