Tempestive spa all’evento milanese dedicato alle soluzioni 4.0 per il “Pianeta Sanità”: alla Microsoft House in scena “SanitàKMzero”

Paolo Santin, co-fondatore dell’azienda di Pordenone leader dell’ICT, illustra la soluzione che digitalizza il processo delle prescrizioni dei farmaci e della prenotazione degli esami specialistici, dalle ricette dei medici di base all’acquisto in farmacia del farmaco. Una app per smartphone sviluppata in partnership con il Consorzio Arsenàl, per favorire i piani individuali e personalizzati che rivoluziona i concetti di prevenzione e cura, e il rapporto con le strutture sanitarie.

Tempestive

Tempestive spa protagonista alla “Microsoft House” nell’ambito dell’evento Microsoft Healthcare, vetrina delle soluzioni basate su tecnologia Azure e Cognitive services, evento che raduna i partner tecnologici più dinamici del 4.0 davanti alla platea composta da direttori sanitari delle ASL, responsabili dei dipartimenti biomedicali e figure decisionali analoghe.

“Un’ottima occasione di divulgazione – ha sottolineato Paolo Santin, co-fondatore di Tempestive spa, azienda leader nel settore dell’Information and Communication Technology – per conoscere da vicino le app e le tecnologie che gravitano intorno al ‘pianeta Sanità’, e che potranno aiutare le persone a stare meglio”.

Ed è stata “SanitàKMzero”, la soluzione illustrata da Paolo Santin, sviluppata da Tempestive spa in partnership con il Consorzio Arsenàl, per digitalizzare completamente il processo di prescrizione dei farmaci e il processo di prenotazione degli esami specialistici.

Ha detto Santin: “Grazie a “SanitàKMzero” e alla raccolta e elaborazione dei dati, tramite tecnologie di intelligenza artificiale, il sistema sanitario sarà in grado di proporre piani di prevenzione individuali, non più collegati a fattori epidemiologici di massa o addirittura collegati semplicemente all’età”.

“Immaginiamo – ha proseguito – che un data base personale, ed interconnesso anche con quello dei propri familiari, permetterà di definire al meglio la situazione ed i rischi del singolo individuo, offrendo proposte e cure addirittura prima che i sintomi arrivino quando è troppo tardi. La app ‘SanitàKMzero’ potrebbe essere una soluzione, anche dal punto di vista normativo, per aggiungere tutti questi servizi al cittadino”.

“SanitàKmZero” è una app per smartphone, che in Veneto vanta già oltre 250mila download, pronta per essere integrata con tutte le organizzazioni sanitarie regionali esistenti, aiutando a modernizzare il modo in cui le ricette farmaceutiche sono preparate e utilizzate, e il modo in cui gli esami specialistici sono prescritti e programmati.

L’intero processo di prescrizione, infatti, è completamente digitalizzato e replica il ciclo di vita del tradizionale processo di prescrizione su carta. Offre, inoltre, agli utenti la possibilità di avere prescrizioni, cronologia delle prescrizioni e statistiche di prescrizioni prontamente disponibili o a memoria futura, nonché di rivolgersi a qualsiasi farmacia disponibile nelle vicinanze o a uno qualsiasi degli ospedali o dei laboratori.

I vantaggi?

Gli utenti finali apprezzeranno il sistema poiché aiuta ad accelerare la preparazione e l’uso delle ricette farmaceutiche, i medici perché li aiuta ad accelerare l’intero processo di prescrizione e, infine, le farmacie lo apprezzeranno perché aiuta ad accelerare il processo di vendita dei loro prodotti.

“Un’altra soluzione – ha concluso Santin – perfettamente in linea con la nostra mission aziendale, ben focalizzata sul 4.0 che migliora la qualità della vita delle persone”.

 

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.