In dieci anni quasi triplicate le aziende della provincia di Perugia che vendono online.

Luci ed ombre anche se la crescita in termini assoluti è stata di 133 unità, + 18,2% ogni anno.

La provincia si pone a metà, o quasi, nel panorama nazionale: Perugia si colloca al 51° posto tra le 106 province italiane per numero di ordini e-commerce ogni 100 abitanti, risultati che decretano la crescita esponenziale, pur partendo da bassi livelli, del settore. Parlando di numeri il 31 dicembre 2009 le imprese impegnate nell’e-commerce erano soltanto 73 mentre dopo dieci anni sono diventate 206.
Così accanto ai brand globali negli ultimi dieci anni è letteralmente “esploso” l’esercito delle imprese tricolore che hanno alzato le loro saracinesche virtuali sul web, con un’offerta diversificata che va dall’abbigliamento ai cosmetici, dall’arredamento e design, all’agroalimentare, agli articoli per bambini. Ma anche auto e moto, casalinghi, food, biciclette, parquet, prodotti farmaceutici, libri, occhiali, giocattoli. 
Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia: “L’E-commerce in provincia di Perugia: in 10 anni – dal 2009 al 2018 –  è quasi triplicato il numero di  aziende che vendono online. Al 31 dicembre 2009 erano soltanto 73. Dopo un decennio, al 31 dicembre 2018, sono diventate 206. La crescita in termini assoluti è stata di 133 unità, con un incremento del + 18,2% ogni anno.  Buona la progressione, ma serve una crescita più decisa. Lo spazio c’è, visto che siamo sotto di quasi 6 punti rispetto ad una media nazionale che nell’ultimo decennio ha realizzato un incremento del 23,9% all’anno”.
E se sempre più imprese fanno e-commerce,  sempre più consumatori perugini comprano in Internet. La provincia di Perugia si colloca al 51° posto tra le 106 province italiane, per numero di ordini e-commerce ogni 100 abitanti: 33,9 nel 2018.
“Tuttavia – puntualizza il Presidente Mencaroni – il sistema imprenditoriale regionale deve acquisire maggiore consapevolezza di quanto siano fondamentali le opportunità offerte dal web. E se in termini assoluti le regioni a più alta crescita sono state Lombardia, Campania e Lazio, in termini relativi quelle che sono cresciute a ritmo più sostenuto sono state Campania, Abruzzo e Calabria (tutte oltre la media del 35% all’anno), seguite da Puglia, Basilicata e Sicilia con aumenti medi superiori al 25%  in ciascuno dei dieci anni considerati. L’Umbria, negli ultimi dieci anni si è fermata ad una crescita delle imprese che fanno e-commerce che non è andata oltre il 18,7%”.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”