Viaggio nel gusto e nella tradizione napoletana con la pizzeria “Al Terrazzo”

Da quasi 70 anni la pizzeria storica dei colli Aminei “Al Terrazzo” propone la vera pizza napoletana. La maestria di Antonio Moccia e la creativita’ dei figli Roberto e Michele.

al terrazzo di roberto moccia

Quasi 70 anni ma, uno spirito sempre giovane, oggi che i locali storici sono più glamour che mai, il ristorante e pizzeria “Al Terrazzo” è il must have della pizza.

Antonio  Moccia lo sa bene e  racconta: “Con i miei figli Roberto e Michele siamo alla terza generazione di ristoratori. Siamo stati i primi ad aprire un locale del genere nella zona collinare di Napoli. Nel 1953 in questo posto in collina c’erano pochi abitanti ma, a poco a poco, grazie alla nostra vision, abbiamo assistito ad una notevole espansione urbanistica con la conseguente ripopolazione del territorio. Insomma: una scommessa vinta”.

Si perché oggi i colli Aminei, tra i quartieri più “in” della città Partenopea, è una zona residenziale che abbraccia il centro ed il Vomero e comprende molti i locali ristorativi ma davvero pochissimi quelli realmente storici”.

La prima pizzeria è stata, infatti, quella di Antonio Moccia. Nonostante la storicità e la tradizione napoletana, qui la creatività non manca.

“Al Terrazzo” propone, infatti, una grande varietà di pizza dalla regina indiscussa, ossia la Margherita, alle varietà più simpatiche, quelle che il figlio Roberto mette in campo: dalla pizza vellutata di zucca – pancetta, salsiccia e provola – alla pizza con vellutata di patate avezzana, zucchine arrostite, provola, pancetta e fonduta di parmigiano reggiano.

Quest’ultima è la pizza del mese, essendo la più richiesta ma le varietà sono molteplici: oltre 50 tipi di pizze e accostamenti scelti dallo chef Antonio Moccia.

Tutto questo “Al Terrazzo”, la storica pizzeria dei Colli Aminei.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.