Festival del giornalismo: Craig Newmark dona 250mila dollari

Per la presidente dell’Umbria Marini si tratta di un “contributo significativo che riconosce e premia la qualità e l’importanza di un evento che ha raggiunto una dimensione ormai globale”

“È un’ottima notizia per il Festival internazionale del giornalismo, così per l’Umbria intera, la donazione di 250mila dollari da parte del filantropo statunitense Craig Newmark: un contributo significativo che riconosce e premia la qualità e l’importanza di un evento che ha raggiunto una dimensione ormai globale, aiutandolo a crescere ancora e a far conoscere sempre di più la nostra regione nel mondo”. Lo afferma la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, commentando con soddisfazione l’annuncio da parte dei fondatori del Festival, Arianna Ciccone e Chris Potter, della donazione ricevuta dal filantropo e fondatore della Fondazione privata “Craig Newmark Philanthropies” che promuove la filantropia e l’impegno civico, fra i relatori delle due precedenti edizioni del Festival.

“Voglio ringraziare Newmark – dice la presidente Marini – che con questo gesto e con le sue dichiarazioni, in cui ha sottolineato che ‘un giornalismo degno di fiducia è il sistema immunitario di una democrazia’ e il Festival internazionale del giornalismo di Perugia ‘offre a tutti i cittadini una discussione pubblica vitale sul ruolo dei media nella società democratica e su come conquistare e mantenere la fiducia dei cittadini’, ha confermato prestigio e ruolo del nostro Festival che dal 2006, a Perugia, affronta il tema dell’informazione e della comunicazione proponendosi come luogo di confronto e dibattito, capace di coinvolgere non solo addetti ai lavori, ma anche cittadini e soprattutto giovani”.

“Questa donazione – ha aggiunto – rappresenta un ulteriore riconoscimento del prezioso e intenso lavoro svolto da Arianna Ciccone e Chris Potter. Come Regione ne siamo orgogliosi e fieri, così come per essere stati fin dall’inizio il principale partner istituzionale del Festival. Uno straordinario evento – ha concluso – che abbiamo sostenuto e continueremo con forza e convinzione a sostenere”.                            

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.