Mobilità elettrica, 4 milioni di euro per lo sviluppo

Il Servizio Energia ed Economia verde ha disposto 4 milioni di euro a sostegno della mobilità elettrica in Sardegna

mobilità elettrica

Quattro milioni di euro a sostegno della mobilità elettrica in Sardegna. L’ha disposto il Servizio Energia ed Economia verde dell’assessorato regionale dell’Industria, che ha approvato il “Fondo sviluppo e coesione 2014/2020, Linea d’Azione 1.2.2 – Integrazione della mobilità elettrica con le Smart City”, un bando che punta a incentivare lo sviluppo della mobilità elettrica nel territorio regionale.

I settori coinvolti sono quelli inclusi tra le attività strategiche del Pears e dell’atto di indirizzo della mobilità elettrica regionale: trasporto dell’ultimo miglio, servizio taxi, car sharing, trasporto collettivo di persone e trasporto per finalità turistiche. Possono ambire ai finanziamenti le piccole e medie imprese con sede operativa in Sardegna, attive da almeno cinque anni nel settore di impiego del bene da finanziare.

L’intervento ammette la sostituzione di un veicolo a motore di proprietà dell’impresa con uno elettrico, nuovo di fabbrica, della stessa tipologia di quello dismesso, giustificato dall’attività svolta. Le altre condizioni sono specificate nel bando. L’aiuto è concesso in regime “de minimis” e sovvenziona fino al 75% dei costi per un massimo di spesa variabile per ogni categoria di veicolo. La singola impresa può presentare domanda unicamente per l’acquisto di un solo veicolo elettrico, a valere su ciascun avviso del bando.

Le domande andranno presentate dal 26 febbraio al 25 ottobre sul Sipes.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.