Aumento costi energia: Coldiretti Umbria, pesa su famiglie e imprese

Crescita record del 5,6% di costi energetici pesa sui conti delle famiglie e delle imprese rendendo più onerosa la produzione

energie rinnovabili

L’aumento record del 5,6% dei costi energetici pesa sui conti delle famiglie e delle imprese rendendo più onerosa la produzione. È quanto sottolinea Coldiretti Umbria in riferimento agli aumenti di prezzo dell’energia sulla base dei dati Istat relativi all’inflazione nel 2018.

Si segnalano infatti – riferisce Coldiretti – rialzi consistenti dei prezzi dei beni energetici regolamentati del 5,1% e del 6% per quelli non regolamentati. L’aumento della spesa energetica ha un doppio effetto negativo perché – afferma Coldiretti – riduce il potere di acquisto dei cittadini e delle famiglie, ma aumenta anche i costi delle imprese particolarmente rilevanti per l’agroalimentare.

Il costo dell’energia – conclude Coldiretti – si riflette infatti in tutta la filiera e riguarda sia le attività agricole ma anche la trasformazione e distribuzione.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.