Uno stabilimento che torna a produrre eccellenze dell’Umbria

Inaugurato il sito produttivo di Arrone con il progetto della Copagri Umbria.

Il salumificio “Cassetta” di Arrone ha riaperto grazie al progetto di Italia Authentica Srl, la società che nel 2016 ha rilanciato la storica azienda: il rinnovato sito produttivo, fiore all’occhiello della Valnerina, è stato inaugurato nei giorni scorsi con la presentazione del progetto “Authentica: Cibi e Culture”, col professor Luciano Morbidini, docente dell’Università degli studi di Perugia, che ha illustrato i primi risultati della sperimentazione condotta proprio da Italia Authentica sul “Nero Brado”, un suino rustico allevato, nutrito e lavorato in modo naturale e sostenibile.
Contestualmente sarà inaugurata anche la nuova sede della federazione regionale della Copagri dell’Umbria, costituitasi a settembre scorso, i cui uffici si trovano proprio presso “Italia Authentica”.
“L’inaugurazione di un nuovo stabilimento produttivo rappresenta sempre un segnale molto importante non solo per il settore agricolo e agroalimentare, ma per l’economia del Paese intero – ha sottolineato il presidente della Copagri nazionale, Franco Verrascina – a maggior ragione in questo caso, dove viene inaugurato un sito di produzione e una sede di rappresentanza, a testimonianza della vicinanza tra due fondamentali fasi della filiera produttiva”.
“Con l’inaugurazione di una nuova sede umbra della Copagri vogliamo dare un forte segnale di sostegno al territorio e alle imprese produttrici – ha aggiunto il presidente della Copagri regionale Augusto Buldrini – l’obiettivo è quello di rafforzare e potenziare ancor di più la presenza della Confederazione nel territorio del Centro Italia, rispondendo alle reali esigenze degli imprenditori e rappresentandoli adeguatamente nelle sedi istituzionali”.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”