Promozione vino, si punta al mercato asiatico

Il 25 febbraio 2019 a Seoul si terrà la Borsa dei vini in Corea del Sud, alla quale potranno partecipare anche le imprese italiane del settore

seoul

Tra le iniziative che nel 2019 saranno dedicate alla promozione del vino italiano nel mercato asiatico, l’Ice, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, ha previsto la Borsa dei vini in Corea del Sud, in agenda il 25 febbraio all’Hotel Plaza di Seoul.

La Corea del Sud è la dodicesima economia del mondo, quarta in Asia. Con 51milioni di consumatori, è uno dei mercati più dinamici in Estremo Oriente e uno dei più interessanti al mondo per tassi di crescita e livello di apertura ai modelli di consumo occidentali.

Il mercato del vino registra in Corea del Sud una crescita costante. L’Italia è il suo terzo fornitore di vino dopo Francia e Cile, con una quota del 13.9%. Secondo i dati riferiti al periodo che va da gennaio ad agosto 2018, le importazioni coreane di vino hanno registrato un aumento del 24.8% rispetto all’anno precedente. L’import di vini italiani è aumentato del 17.2%, quello dalla Francia del 29%, dal Cile del 18.3%, dagli Usa del 18.5%, con un valore di 22milioni di dollari americani.

Per iscriversi c’è tempo sino al 14 dicembre. Scheda di adesione e regolamento generale vanno compilati, timbrati, firmati e trasmessi tramite la pec vini@cert.ice.it. Saranno ammesse al massimo 25 aziende.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.