Claudio Santi è stato nominato Professore onorario dell’Università di Czestochowa.

L'ambitissimo riconoscimento per il professore perugino è arrivato per i suoi studi sulla chimica e biochimica del selenio

Claudio Santi, professor docente di Chimica Organica nel Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Perugia, nel corso di una riunione solenne del Senato Accademico dell’Università di Studi Umanistici e Scienze Naturali Jan Długosz di Częstochowa, in Polonia, presieduta dal Magnifico Rettore, è stato insignito del titolo di “Professore onorario UJD”.

La figura scientifica del docente perugino, i meriti scientifici che sono stati alla base del conferimento dell’onorificenza e le collaborazioni tra il professor Santi e la Jan Długosz University, sono stati oggetto della laudatio pronunciata dal professor Józef Drabowicz, direttore dell’Istituto di scienze chimiche e dell’alimentazione, che ha rimarcato come il professore dell’Ateneo di Perugia sia riconosciuto, a livello internazionale, come una figura di riferimento nel campo della chimica e biochimica del selenio.

Il Magnifico Rettore ha ricordato che la decisione di conferire a Santi il titolo di professore onorario è stata presa dal Senato Accademico nel giugno di quest’anno su proposta della Facoltà di Matematica e Scienze Naturali e del preside professoressa Malgorzata Makowska-Janusik, con votazione unanime a scrutinio segreto.

Il professor Santi, dopo la proclamazione, ha tenuto la lectio magistralis sul potenziale utilizzo dei composti organici del selenio in campo farmaceutico, facendo particolare riferimento ai risultati delle ricerche condotte nell’ambito del network internazionale SeSRedCat.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”