Sisma e sviluppo, al via un bando da 4,8 milioni di euro

Per favorire lo sviluppo e gli investimenti nei territori colpiti dal sisma presentato un nuovo bando dal valore di 4,8 milioni di euro

sisma

Presentato qualche giorno fa a Rieti un bando da 4,8 milioni di euro per favorire lo sviluppo e gli investimenti nei territori colpiti dal sisma. Il provvedimento fa seguito a tante altre misure già adottate dalla Regione Lazio. Con l’occasione sono stati anche i premiati i vincitori dell’ultima tranche del bando per il sostegno alle piccole imprese che hanno scommesso su questo territorio.

Già sostenute oltre 700 imprese nell’area del sisma.  In particolare: 360 imprese, per un totale di 5,9mln, con il bando fondo perduto; 53 imprese, per 1,2mln di euro, della quota per il microcredito Fondo Futuro riservata all’area sisma; 292 imprese con i prestiti per la liquidità per 2,9mln. Inoltre, con le Strade del Commercio abbiamo finanziato 10 reti nei Comuni del cratere per 1,3mln di euro: tra cui Amatrice, Accumoli, Leonessa, Cittareale, Cittaducale, Rieti.

A queste risorse vanno aggiunti ulteriori 6,4mln ancora disponibili sulle tre principali misure avviate; i 4,4mln delle risorse destinate a risarcire il cosiddetto danno indiretto (calo fatturato delle imprese) che LazioInnova pubblicherà entro l’anno; il bando da 6,7 mln pubblicato a marzo da Invitalia per investimenti sopra il milione mezzo. Tra risorse già erogate e risorse stanziate, tra Regione e fondi statali, sono stati messi a disposizione per il sistema produttivo dell’area sisma oltre 33 milioni di euro.

In arrivo due importanti investimenti per totali 74 milioni: il primo della SHIRE, che attraverso un contratto di sviluppo investirà 56 milioni nel nucleo Industriale Rieti-Cittaducale, con un incremento occupazionale previsto a regime di circa 120 addetti. La Regione investe 1 milione di euro.  Il secondo, da 18 milioni, sarà realizzato dall’IBM e prevede l’assunzione di almeno 130 persone e la nascita uno dei 17 centri europei per l’innovazione digitale che IBM ha in Europa, con il contributo della Regione che darà il suo sostegno con 1 milione di euro di cofinanziamento.

“Avevamo promesso che non avremmo abbandonato le aree del sisma, e così abbiamo fatto. Sono 703 le aziende che hanno beneficiato di contributi messi a disposizione dalla Regione Lazio, in aggiunta alle misure previste a livello nazionale. E tra queste non si può non registrare il ritorno sul territorio dei colossi industriali: Ibm, e un’altra azienda collegata alla Baxter che verrà in queste terre con prodotti di qualità per innovare e per assumere. Questi sono segnali molto importanti, ancora più utili, perché purtroppo per colpa delle politiche del governo aumentano i tassi mutui delle banche”- così il presidente, Nicola Zingaretti.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.