Colabeton a Ecomondo, per realizzare le città del futuro

A Rimini s’è tenuta una rassegna futuristica di grande suggestione.

A Rimini s’è coniugato benissimo il binomio Colabeton e Green Economy: nella rassegna Ecomondo l’azienda umbra leader nell’innovazione tecnologica del calcestruzzo, all’interno della propria area espositiva ha proposto una pista ciclopedonale in calcestruzzo fotoluminescente. Uno stand che ha attirato l’attenzione di numerosi media e visitatori, tra cui Davide Crippa, Sottosegretario presso il Ministero dello Sviluppo Economico, Simona Bonafè, deputata europea esperta di economia circolare, Edoardo Zanchini, Vice Presidente di Legambiente e molti altri tra amministratori pubblici, architetti, ingegneri, esperti di Smart City, operatori del settore delle costruzioni e studenti.
Il brightStone è un calcestruzzo strutturale per pavimentazioni con effetto architettonico e fotoluminescente, in grado cioè di assorbire energia solare e riemetterla come fonte luminosa di notte. È disponibile in varie colorazioni e anche nella versione brightDrain, cioè con caratteristiche drenanti, quindi ideali per la mobilità lenta, sia per la maggior sicurezza che per la perfetta integrazione con il territorio. La fotoluminescenza è una fonte di energia pulita, rinnovabile e innocua per gli esseri umani e per l’ambiente circostante. I calcestruzzi fotoluminescenti brightStone e brightDrain Colabeton sono stati premiati come i prodotti più innovativi in numerosi workshop di rilevanza nazionale, in quanto concreto esempio di quelle che saranno le soluzioni costruttive del futuro.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”