Denti non allineati, ad ogni età la giusta soluzione

Esistono tecniche innovative e trattamenti alternativi all’ortodonzia tradizionale, per correggere il problema dei denti non allineati, perfettamente adattabili alle abitudini di vita del paziente. La dottoressa Fabiana Muzzi dello Studio Odontoiatrico Associato “Bolognini Cianfanelli Muzzi” di Roma ne cita due: invisalign per adulti e teenager, apparecchi miofunzionali per i bambini.

Fabiana Muzzi

Due approcci ortodontici innovativi, diversi o comunque alternativi rispetto all’ortodonzia classica: invisalign e terapie miofunzionali. “Il primo – spiega l’ortodontista e gnatologa Fabiana Muzzi dello Studio Odontoiatrico Associato “Bolognini Cianfanelli Muzzi” di Roma – un metodo innovativo e invisibile per allineare i denti senza fili metallici e le “stelline” del classico apparecchio ortodontico tanto ostile a molti pazienti, utilizzando mascherine trasparenti comode da indossare, da sostituire periodicamente, in genere ogni 7 o 15 giorni”.  L’innovazione non è solo nel prodotto in sé ma nel fatto che lo spostamento dei denti in bocca possa essere programmato mediante un programma computerizzato. “Noi dentisti “spostiamo” di fatto i denti al computer con un risultato di estrema precisione, grazie ad un programma che consente di modificare volta per volta la mascherina che il paziente avrà in dotazione”. Quali sono i lati positivi oltre alla precisione? “E’ removibile, cioè il paziente lo toglie per mangiare o per lavare i denti. Dunque – aggiunge Muzzi – garantisce l’estetica, una migliore pulizia, una migliore vita relazionale, senza cambiare le proprie abitudini di vita”.

L’invisalign è nato infatti inizialmente soprattutto per il mondo adulto, per poter effettuare correzioni a livello di posizione dei denti, senza compromettere lavorativamente o socialmente la vita del paziente. La novità è che però oggi viene molto richiesto (e utilizzato) anche per gli adolescenti. “Si chiama invisalign teen, appunto per i teenager, ed è molto apprezzato perché è mobile e si vede poco”.  L’altra novità, oltre all’invisalign, è la terapia miofunzionale per i bambini. “Utile – prosegue Muzzi – per i bambini molto piccoli, ai quali è difficile applicare dispositivi fissi in bocca o prendere un’impronta. La terapia miofunzionale è indicata non per correggere i denti, poiché il bambino è in crescita, ma per risolvere abitudini viziate”. Pensiamo ad un bambino che utilizza pollice al posto del ciuccio, spingendo i denti in avanti. Oppure che respira con la bocca e non con il naso. “I dispositivi miofunzionali  – conclude – sono sempre apparecchi mobili facilmente adattabili alle necessità di un bambino. Il loro utilizzo e il nostro intervento, programmati spesso in collaborazione con il logopedista o con altri specialisti, fa sì che i denti crescano nella posizione corretta, prevenendo o riducendo eventuali terapie ortodontiche successive”.

SCOPRI DI PIÙ

Visita il sito Studio odontoiatrico Associato Bolognini-Cianfanelli-Muzzi

Leggi gli articoli You Reputation:

Studio odontoiatrico Bolognini-Cianfanelli-Muzzi: come ritrovare il sorriso senza dolore

Studio Odontoiatrico Bolognini-Cianfanelli-Muzzi: “Un sorriso migliora la qualità della vita e salvare i denti è la nostra missione, anche a domicilio”.

Tecnologie implantari e ortodontiche all’avanguardia e massima professionalità

Leggi gli approfondimenti Ansa

Cone Beam 3D, la radiologia digitale di ultima generazione nell’odontoiatria

Sedazione con protossido d’azoto, così anche i bambini vincono la paura del dentista

Migliorare il proprio sorriso con le faccette si può

Il bite, un valido aiuto per occlusione dentale e postura del corpo

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.