Sviluppo, al via il piano annuale per la cooperazione

Verrà attuato un piano di sviluppo con 1,8 milioni di euro per la promozione e la diffusione della cultura cooperativa e il sostegno alle imprese in fase di avvio

sviluppo

Sviluppo, presentato il piano annuale per la cooperazione. Il piano avrà immediata attuazione: con 1,8 milioni di euro saranno finanziate, tramite un bando che verrà pubblicato nelle prossime settimane, due tipologie di attività: la promozione e diffusione della cultura cooperativa e il sostegno alle imprese nella fase di avvio.

Per quanto riguarda le prime – affidate alle Organizzazioni regionali del movimento cooperativo, riconosciute con decreto del ministro dello Sviluppo Economico, ossia Agci, Confcooperative, Legacoop, Uecoop, Unci e Unicoop – la somma disponibile è di 1,2 milioni di euro, che verrà utilizzata concedendo contributi a fondo perduto con procedura a sportello, per un massimo dell’80% delle spese ritenute ammissibili: serviranno ad esempio a diffondere nel mondo cooperativo processi di digitalizzazione, ricerca, partnership con aziende straniere, partecipazione a fiere estere e a promuovere il modello cooperativo tra i lavoratori delle aziende in crisi come una possibile soluzione per rilevare le proprie aziende. Un modello, quest’ultimo, che sta prendendo piede e che vogliamo incoraggiare.

Il secondo tipo di attività finanziate ha l’obiettivo di formare e accompagnare la crescita delle nuove imprese cooperative – le startup cooperative – e ad esso sono dedicati 600mila euro. Anche in questo caso, la procedura è a sportello ed è previsto il rimborso fino al 30% delle spese, che devono partire da un minimo di 3.000 fino a un massimo di 20.000 euro.

Due passi importanti che segnalano l’attenzione della Regione a un mondo importante, come quello della cooperazione: sia per il Piano, sia per la concertazione con cui è stato definito, sia per l’immediatezza della sua attuazione finanziaria.

“Con 17mila imprese cooperative, 230mila lavoratori, l’11.2% delle cooperative italiane, il Lazio è uno dei più importanti centri della cooperazione italiana: la terza regione dopo Lombardia e Sicilia. Bene dunque l’approvazione in Giunta del Piano Annuale per la Cooperazione, uno strumento condiviso con i rappresentanti delle associazioni di categoria con cui la Regione sostiene l’azione e lo sviluppo del settore” – così Gian Paolo Manzella, assessore allo sviluppo economico.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.