Torino, prima tappa di preparazione al concorso “Diventiamo cittadini europei”

“Diventiamo cittadini europei. Per un’Europa più unita, più democratica e più solidale” è un concorso rivolto agli studenti delle scuole superiori del Piemonte, la cui preparazione si è tenuta questa mattina nell'Aula del Consiglio regionale

cittadini europei

Si è tenuta questa mattina nell’Aula del Consiglio regionale la prima tappa torinese delle conferenze preparatorie al concorso “Diventiamo cittadini europei. Per un’Europa più unita, più democratica e più solidale” rivolto agli studenti delle scuole superiori del Piemonte. I venti incontri preparatori, tenuti da docenti universitari ed esperti di tematiche europee, toccheranno tutte le province piemontesi.

In apertura è intervenuto il consigliere delegato alla Consulta europea Gabriele Molinari, che ha sottolineato l’importanza di trasmettere alle nuove generazioni il senso di appartenenza a questa grande democrazia: “un dono che hanno ricevuto e che da futuri cittadini mi auguro si impegneranno a preservare, condividendo quei valori di pluralismo, tolleranza, non discriminazione, uguaglianza che l’Unione pone al centro”.

A tenere la conferenza di oggi è stato il professor Giuseppe Porro, docente di Diritto internazionale dell’economia:“In questi mesi si parla molto di Europa, le prossime elezioni di maggio del Parlamento saranno probabilmente le più importanti dalla nascita dell’Unione, siamo chiamati a decidere che modello di Europa vogliamo ed è quindi fondamentale conoscere a fondo il ruolo e il funzionamento delle istituzioni europee e soprattuto i valori fondanti”.

Il concorso, giunto alla 35esima edizione e organizzato dal Consiglio regionale del Piemonte e dalla Consulta regionale europea, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per il Piemonte e l’Ufficio del Parlamento europeo a Milano, consiste nello svolgimento di un elaborato su tematiche europee, a scelta tra due titoli proposti da una commissione di esperti. Per questa edizione, gli studenti potranno optare per le elezioni del Parlamento europeo che si svolgeranno a maggio 2019 o la parità uomo-donna e la lotta contro le discriminazioni come elementi fondamentali della politica sociale dell’Unione europea.

Gli elaborati dovranno pervenire alla Consulta europea entro venerdì 18 gennaio 2019 e saranno valutati dalla commissione esaminatrice. Le vincitrici ed i vincitori parteciperanno nel corso del 2019 a viaggi-studio ad istituzioni europee ed internazionali, alla 33esima edizione del seminario di formazione alla cittadinanza europea che si svolge a Bardonecchia e alla Festa dell’Europa promossa dal Parlamento Europeo a Milano. La cerimonia di premiazione si svolgerà nel mese di maggio 2019.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.