Porto di Stintino: in arrivo ulteriori fondi per il completamento

Ai 3 milioni gia stanziati, si aggiungono 1,4 milioni di euro per il completamento dell'infrastruttura

infrastrutture

Il porto turistico di Stintino sarà completato grazie a ulteriori 1,4 milioni di euro, che si aggiungono ai 3 milioni già stanziati. La Giunta, su proposta dell’assessore dei Lavori Pubblici Edoardo Balzarini, ha deliberato una rimodulazione dei fondi FSC 2014-2020 – Patto per lo sviluppo della Sardegna, destinando 1,4 milioni ai lavori di completamento dell’infrastruttura.

“Il Comune di Stintino ha portato all’attenzione dell’assessorato l’esigenza di integrare, con ulteriori risorse finanziarie, l’intervento, già programmato, di completamento del porto turistico” dice Balzarini. “Con la rimodulazione dei fondi FSC si sono resi disponibili 1,4 milioni che serviranno per il completamento dei banchinamenti interni e per opere di difesa, nello specifico la costruzione dell’impianto di bunkeraggio e il prolungamento del muro paraonde. L’intervento – ricorda l’assessore – fa parte della programmazione di 50 milioni di fondi del cosiddetto Patto per la Sardegna che sono stati destinati al completamento, riqualificazione, ampliamento ed efficientamento dei porti principali della Sardegna dopo una ricognizione completa sull’intero territorio, per dotare l’isola di porti più moderni, sicuri e funzionali alla crescente domanda turistica”.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.