Tuscia: anche quest’anno la castagna protagonista d’autunno

Diverse le iniziative nel mese di ottobre promosse dalla Camera di Commercio di Viterbo in occasione delle feste della castagna

tuscia

Con il mese di ottobre tornano nella Tuscia le Feste della Castagna, iniziativa promossa dalla Camera di Commercio Viterbo e organizzata dai Comuni di Soriano nel Cimino (5-21 ottobre), Caprarola (6-14 ottobre), Vallerano (6 ottobre-1 novembre), Canepina (13-31 ottobre), San Martino al Cimino (20-28 ottobre),  Latera (20-28 ottobre).

Oltre 150 gli appuntamenti in programma nei borghi medievali tra degustazioni di prodotti tipici, eventi folcloristici, momenti conviviali nelle caratteristiche cantine, caldarroste nelle piazze, visite nelle ville e palazzi storici, passeggiate nei castagneti, manifestazioni sportive.

“Purtroppo quest’anno i cambiamenti climatici, più dei parassiti – dichiara Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio Viterbo –, hanno influenzato negativamente la produzione. Tuttavia è nostro dovere celebrare questo frutto così importante per l’economia locale e salvaguardare quell’aspetto identitario che lega le castagne con il territorio attraverso la valorizzazione di tradizioni, cultura, produzioni tipiche, ricette e cucina prelibata. Inoltre l’Ente camerale attraverso il Tavolo permanente sulla castanicoltura e l’attività di monitoraggio avviata dal CeFAS offre uno strumento considerato prezioso ai produttori e agli Enti locali”.

Tra gli intervenuti alla presentazione delle Feste della Castagna della Tuscia:  Francesco Di Biagi, sindaco di Latera; Adelio Gregori, sindaco di Vallerano; Alessia Mancini, assessore allo Sviluppo economico del Comune di Viterbo; Aldo Moneta, sindaco di Canepina;Fabio Menicacci, sindaco di  Soriano nel Cimino.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.