Umbria Business School: un’accademia di alta formazione manageriale per le imprese della regione

Stamattina l’inaugurazione a Perugia nella sede della Confindustria

Mancava una vera scuola umbra d’eccellenza per la formazione di manager. Ed ora questa carenza è stata colmata dalla inaugurazione della Umbria Business School, che altro non è se non l’Accademia di alta formazione di Confindustria Umbria. Il progetto, nato da un costante confronto con le imprese del territorio, muove su alcuni temi fondamentali della gestione d’impresa: governance, risorse umane, amministrazione, finanza e controllo, marketing digitale, operations e miglioramento continuo, rilette e proposte in coerenza alla complessità dei nuovi scenari legati ai cambiamenti introdotti dalla digital transformation. Umbria Business School è stata presentata stamani nella sede di Confindustria Umbria da Antonio Alunni, presidente di Confindustria Umbria e da Riccardo Stefanelli, delegato alla Cultura di Confindustria Umbria e presidente di Sistemi Formativi Confindustria Umbria.
“Per far sì che il tessuto industriale sia forte e con un futuro roseo – ha sottolineato Antonio Alunni – è determinante il valore umano che il territorio può esprimere, un valore che nel nostro caso è già molto alto. Ma il mondo contemporaneo ci insegna che tutto va continuamente aggiornato. Per questo nasce Umbria Business School, per realizzare una formazione che sia espressione del territorio e che risponda alla necessità di creare nella nostra regione una classe manageriale capace di contribuire a una sempre maggiore competitività del tessuto produttivo”.
“Mancava in Umbria una scuola di alta formazione manageriale – ha spiegato Riccardo Stefanelli – che potesse qualificare, e anche sapere tramandare, il modello umbro di gestione dell’impresa. La nostra proposta formativa è fondata su due pilastri. Il primo è l’Accademia Umbria Business School. Il secondo è Its Umbria Academy, la scuola biennale di alta specializzazione post diploma declinata in sei percorsi formativi. Si tratta di due facce della stessa medaglia per rispondere in modo completo ai fabbisogni formativi espressi del tessuto imprenditoriale umbro. Il nostro auspicio è che questa nostra possa essere identificata tra qualche anno come un’eccellenza di riferimento nel panorama formativo nazionale”.
L’offerta proposta da Umbria Business School è frutto della collaborazione, nella valutazione delle aree tematiche e nella selezione dei docenti, tra Confindustria Umbria, il Gruppo dei Giovani imprenditori Confindustria Umbria e Comitato delle Multinazionali e Grandi Imprese Confindustria Umbria.
L’offerta formativa è suddivisa in due aree: Area Business, tematiche rivolte alla gestione d’impresa e Area Compliance, formazione rivolta al soddisfacimento dei diversi obblighi di natura normativa e procedurale. I percorsi sono realizzati con il coinvolgimento di partner prestigiosi e di elevata competenza: in totale sono oltre 40 professionisti senior di altissimo profilo e competenza coinvolti nel progetto.
I temi dei percorsi formativi sono trattati con un approccio contemporaneo, secondo un’organizzazione modulare e flessibile dei singoli argomenti al fine di permettere una conversione immediata delle informazioni nella pratica del lavoro. Ogni ambito formativo, inoltre, vede il coinvolgimento di aziende del territorio umbro che hanno messo a disposizione i propri manager per le docenze, nell’obiettivo di esaltare le buone pratiche e l’approccio unico nel fare impresa legato alla nostra regione.
I percorsi di Umbria Business School sono rivolti al Top management (Imprenditori, Amministratori, Direttori e Responsabili di Area), al Middle management, (capi reparto, capi turno, responsabili e addetti di funzione ecc), a giovani che decidono di misurarsi con gli elementi essenziali della gestione d’impresa e a manager che hanno esigenza di “contatto” con competenze di altri settori.
La Cultura è un tema centrale per Confindustria Umbria che a conferma di ciò ha istituito una Delega alla Cultura all’interno del Consiglio di Presidenza, affidata a Riccardo Stefanelli. Tutte le iniziative e i progetti di formazione sviluppati da Confindustria Umbria nascono dalla collaborazione con le imprese del territorio. L’obiettivo è di soddisfare i fabbisogni espressi dal tessuto imprenditoriale in termini di: inserimento di nuove risorse, aggiornamento dei lavoratori e del management aziendale.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”