Fisiolotto Firenze: quando il trattamento è dolce ed efficace

Claudio Maggi utilizza la counterstrain, importata dagli Stati Uniti, ottima sia per gli anziani sia per gli atleti

Foto Counter Strain

Claudio Maggi è fisioterapista, il suo studio si trova a Firenze e propone, tra i servizi, una tecnica di trattamento manuale, osteopatica, che si chiama counterstrain. È direttamente lui a descriverla: “E’ una tecnica indolore, veloce ed efficace. Si usa per molteplici disturbi, per problemi muscolo-scheletrici, linfatici, cervicali. Per disfunzioni del corpo, insomma, come le contratture o le tensioni. Il paziente viene fatto mettere in posizione confortevole, in modo che naturalmente si rilassino alcune parti del corpo. Naturalmente, non è la tecnica migliore in caso di fratture”.

Essendo una tecnica dolce, può essere utilizzata da tutti: chi ha una fase acuta, chi ha maggiore fragilità come gli anziani, oppure gli atleti; sia per la gestione del trauma o dell’infortunio sia preventivamente. La crain (abbreviato CS) è arrivata in Italia dagli Stati Uniti e, in Toscana, sono soltanto due i professionisti che la utilizzano: oltre a Maggi, l’altro studio si trova a Grosseto. Tutti e due certificati dallo Jones Institute Europe.

Maggi l’ha scoperta 5-6 anni fa, grazie a un corso di tre giorni. A questo punto, letteralmente folgorato dagli impieghi e dai benefici dela CS, ha deciso di fare la scuola e diplomarsi. Prima di specializzarsi nella counterstrain, Maggi si era laureato in fisioterapia. In Italia, sono in tutto 56 i fisioterapisti in grado di trattare i pazienti con la CS. Del resto, si tratta di una materia piuttosto nuova per il nostro Paese.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.