Festival di Venezia: Umbria protagonista come set ideale

Il 4 settembre 'Cineturismo in Umbria. La piattaforma per interventi nel settore', alla presenza di Paparelli, Sironi, Cocchini e Rina

cinema

L’Umbria si presenta alla 75esima edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia come set ideale per film e serie televisive di grande successo che contribuiscono alla sua promozione. Da qui l’evento, a cura della Umbria Film Commissione, che si terrà domani, 4 settembre, nello spazio Italian Pavillon Sala Tropicana nell’Hotel Excelsior a Venezia Lido (alle ore 13.30) dal titolo “Cineturismo in Umbria. La piattaforma per interventi nel settore”.

All’evento parteciperanno Fabio Paparelli, vice presidente della Giunta regionale dell’Umbria e assessore al Turismo, Alberto Sironi, testimone eccezionale di Cineturismo e regista della serie tv Montalbano, Donatella Cocchini, ideatrice del Festival del Cinema città di Spello e dei Borghi umbri, Franco Rina, giornalista a direttore del festival CinemadaMare.

“La Regione Umbria – ha detto Paparelli – sceglie Venezia come palcoscenico internazionale, per sottolineare la propria vocazione turistica, fatta di paesaggio, cultura e spiritualità ma anche la propria aspirazione a puntare sull’industria cinematografica in grado di generare cultura e sviluppo. Il cinema e l’audiovisivo – ha aggiunto l’assessore – ricoprono nella regione un ruolo importante nell’apprezzamento dell’identità culturale, artistica e storica dei nostri luoghi, nonché nella valorizzazione della bellezza paesaggistica. Le immagini che durante la visione di un film raggiungono lo spettatore, mettendo in evidenza i prodotti turistici locali di punta quali gastronomia, grandi eventi, natura, possono appassionarlo, incuriosirlo, spingerlo al desiderio di intraprendere un viaggio per conoscere quei luoghi”.

Durante l’evento saranno proiettati il trailer dell’ultimo film di Aberto Sironi e il lungometraggio del regista bulgaro Victor Ivanov, presente all’incontro, dal titolo “Pink Jungle” che si è aggiudicato il Premio miglior film della quarta tappa di CinemadaMare.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.