Prevenzione incendi ; risorse economiche e mezzi a disposizione

Resta operativo a Rimini, fino al 2 settembre, il nuovo elicottero per interventi più rapidi ed efficaci in Emilia-Romagna

elicotteri

Resta attivo a Rimini, fino al 2 settembre, il terzo elicottero a disposizione dell’Emilia-Romagna per sorvegliare e intervenire in modo rapido, in caso di incendio, su tutto il territorio regionale.

Schierato dal 14 luglio nel capoluogo della Riviera romagnola, il velivolo va ad aggiungersi agli altri due mezzi aerei, già operativi dal 30 giugno. Resta invece a Genova l’elicottero che, dopo il crollo del ponte Morandi, era stato inviato dall’Emilia-Romagna in soccorso alla città ligure.

Grazie alla disponibilità dei Vigili del fuoco, quindi, il parco mezzi a disposizione dell’Emilia-Romagna torna a pieno regime e, per l’elicottero di stanza a Rimini, viene prolungata l’operatività fino al 2 settembre rispetto a quanto previsto inizialmente.

Il risultato è frutto anche del Programma operativo, firmato due mesi fa, con cui l’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile ha messo a disposizione della Direzione regionale dei Vigili del fuoco un contributo annuale di 2 milioni di euro, risorse che contribuiscono anche alla campagna antincendio boschivo della Regione Emilia-Romagna e che comprendono l’arrivo del terzo elicottero nel riminese.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.