Strade e sicurezza: Comuni del Trasimeno in rivolta

Presentato dossier con interventi improcrastinabili alla Regione Umbria: Pievaiola, SR 999 e variante E71 da sbloccare

Sindaci del Trasimeno in rivolta contro la Regione. Hanno presentato un dossier che riguarda la sicurezza e le strade. In sintesi, chiedono di velocizzare i cantieri sulla Pievaiola, con ipotesi di prosecuzione fino a Chiusi, d’intervenire sulla sicurezza e la viabilità della SR 999 e di sbloccare la variante E71, a Castiglione del Lago. Il documento è stato approvato dal Consiglio dell’Unione dei Comuni del Trasimeno, che ha poi presentato il dossier al nuovo presidente dell’ente, Giacomo Chiodini.

Si legge: “Gran parte del Territorio del Trasimeno risulta ancora oggi servito da collegamenti secondari e nonostante siano stati richiesti interventi per consentire collegamenti veloci di Perugia verso sud pensando ai nodi ferroviari ed autostradali di Chiusi, non si è mai riusciti a programmare realmente tali opere”. I sindaci sono consci del fatto che, per poter esprimere totalmente il suo richiamo turistico, il Trasimeno deve avere infrastrutture strategiche.

I tempi dovevano essere stretti. “Entro il 2018 doveva realizzarsi la variante sulla SR 71 di Castiglione del Lago, ma sicuramente non vedrà nemmeno l’avviarsi dei lavori. Sarebbero essenziali il prolungamento del tratto di strada a lunga percorrenza della S.S. 220 Pievaiola verso Chiusi e un intervento di miglioramento del collegamento Magione – Chiusi andrebbe fatto sulla S.S. 599 sempre fino all’incrocio con la S.R.71. In tal modo l’intera area del Trasimeno sarebbe servita e collegata da un sistema viario scorrevole e funzionale, in grado di accorciare i tempi di percorrenza e la sicurezza stradale da Perugia verso Chiusi sia passando per Tavernelle che per Magione”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.