Libri scolastici: Latini (sindaco di Terni), “i soldi ci sono”

Dopo l’allarme dei giorni scorsi, la nota di chiarimento. Destinati all’editoria scolastica 170mila euro, con copertura finanziaria

“Viste le voci degli ultimi giorni sulla questione testi scolastici – dichiara il sindaco Leonardo Latini – sento il dovere di intervenire per fare chiarezza sulla situazione. I soldi, come già assicurato più volte dall’assessore alla Scuola Valeria Alessandrini, ci sono”. Ad affermarlo il sindaco di Terni, Leonardo Latini.

“C’è la determina dirigenziale numero 1936 del 28/06/2018 – spiega Latini – che impegna 170 mila euro per i rimborsi e c’è copertura finanziaria. Comprendo la preoccupazione dei librai, visto che lo scorso anno molti di loro non hanno avuto il rimborso, ma questo è dipeso esclusivamente dal fatto che è stato decretato lo stato di dissesto e, dunque, i crediti del precedente anno rientrano nella competenza dell’Organo straordinario di liquidazione, i cosiddetti Commissari, che provvederanno a pagare nel rispetto delle tempistiche della procedura. Invito tutti ad evitare inutili ed allarmistiche polemiche, spesso basate solo su voci prive di riscontro, visto che è preciso dovere non solo del Comune ma di tutti i soggetti interessati, ciascuno per le proprie prerogative, ruoli e competenze, garantire senza disagi l’inizio dell’anno scolastico”.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.