Todi Festival 2018: ecco lo spettacolo d’apertura ‘Maratona di New York’

Protagonisti l'ex campionessa di salto in lungo Fiona May e l'attrice Luisa Cattaneo. Appuntamento sabato 25 agosto al Teatro Comunale

Era il 1993 quando andò in scena per la prima volta Maratona di New York, opera di Edoardo Erba tra i testi teatrali contemporanei più rappresentati al mondo. Sabato prossimo, 25 agosto 2018 al Teatro Comunale di Todi, quella sfida teatrale e fisica (con gli interpreti chiamati a recitare correndo per l’intera durata dello spettacolo) si rinnoverà. Non più due uomini ma due donne che per la prima volta correranno e reciteranno sotto la regia di Andrea Bruno Savelli, interpretando questo caposaldo del teatro per un debutto attesissimo.

Protagoniste la ex campionessa mondiale di salto in lungo, Fiona May, al suo esordio teatrale, e l’attrice Luisa Cattaneo che oggi, insieme al regista, al Sindaco di Todi Antonino Ruggiano e al Direttore Artistico di Todi Festival Eugenio Guarducci, hanno presentato lo spettacolo inaugurale dell’edizione 2018 in una conferenza stampa al Mercato Vianova in via Mazzini a Perugia.

“Siamo felicissimi e molto onorati di poter aprire il Todi Festival con questo straordinario spettacolo al suo debutto; ancora prima di andare in scena – spiega il Direttore Artistico Eugenio Guarducci – sta riscuotendo grande attenzione da parte di critica e media ed ora ci auguriamo anche da parte del pubblico. Una proposta la cui validità è suggellata anche dalla scelta di Silvano Spada – fondatore di Todi Festival – che ha inserito lo spettacolo nella programmazione invernale dell’Off Off Theatre di Roma di cui è Direttore”.

Al termine della presentazione si è tenuta la degustazione del Grechetto di Todi Roccafiore Limited Edition, bottiglia ufficiale di Todi Festival 2018 presentata per il terzo anno consecutivo grazie alla partnership con Cantina Roccafiore e come nei due anni precedenti con un etichetta d’autore, consistente nel manifesto ufficiale del Festival che quest’anno è frutto dell’arte del maestro Bruno Ceccobelli in collaborazione con i figli Auro e Celso.

“Siamo orgogliosi di vedere già tre annate consecutive di questo progetto: tre manifesti di grandi artisti che suggellano il connubio fra Todi Festival e Cantina Roccafiore” spiega Luca Baccarelli, ad di Cantina Roccafiore, che aggiunge: “Ci auguriamo che questa collaborazione possa proseguire nel segno dell’arte e della sua valorizzazione. Roccafiore da sempre è vicina agli artisti contemporanei con partnership e progetti come ‘Scrigno d’autore’, consistente del realizzare un’opera d’arte all’interno di una cassetta di legno solitamente contenente vino pregiato. Un’idea ispirata dalla grande amicizia e dalla collaborazione con il maestro Bruno Ceccobelli, autore del bellissimo manifesto di quest’anno”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.