Ast Terni: scorie acciaieria saranno trattate da azienda della Finlandia

Scelta la Tapojärvi Oy che dovrà trasformare i residui di acciaio inossidabile in materiale da riutilizzare e commercializzare

Sarà un’azienda finlandese a gestire il processo di trattamento delle scorie dell’acciaio inossidabile, prodotto a Terni. È stata l’Ast a scegliere la Tapojärvi Oy, dopo una selezione fatta a livello internazionale. La società del Nord Europa dovrà trasformare le scorie in materiali da riutilizzare e commercializzare.

Nella nota di Ast si legge: “Un gruppo di qualificati esperti internazionali ha dato vita a una Commissione tecnica che ha sostenuto Ast nell’elaborazione delle specifiche di appalto e nella valutazione complessiva delle offerte pervenute. Allo stesso tempo, è stato costituito un Comitato di Vigilanza per supervisionare il regolare svolgimento della gara e assicurare l’efficacia e l’adeguatezza delle procedure adottate”. A presiederlo Antonio Catricalà, ex presidente di sezione del Consiglio di Stato e presidente dell’Antitrust fino al 2011.

Con la chiusura del bando, conclude il comunicato, “comincia il percorso che porterà Terni a diventare un polo d’eccellenza nella gestione delle scorie di acciaieria per acciaio inossidabile”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.