Serramenti in PVC di alta qualità? Da Futura Serramenti trovi anche la consulenza

Nello showroom di Quinto di Treviso, ognuno può trovare la soluzione su misura per la propria abitazione: «Porte e finestre devono sempre rispondere alle esigenze dei clienti», spiega il titolare di Futura Serramenti, Sergio Zanin

Finestre, vetrate, infissi in Pvc, porte blindate, tapparelle e serrande.In una parola, serramenti di ogni genere.Diversi, ma con un comune denominatore: tutti sono realizzati con la massima cura e con materiali top di gamma. Ecco i due marchi di fabbrica di Futura Serramenti, azienda nata nel 2002 alle porte di Treviso, che ha saputo rinnovarsi e sviluppare interessanti brevetti, senza smarrire la propria vocazione artigianale.

Abbiamo visitato lo showroom di Quinto di Treviso, dove è possibile toccare con mano l’eccellenza dei prodotti (tra le altre cose Futura Serramenti utilizza solo profili in PvcVeka di fabbricazione tedesca), trovare soluzioni per abitazioni di nuova progettazione o per ristrutturazioni, e incontrare il fondatore dell’azienda, Sergio Zanin. Il quale, scherzando afferma di detestare la parola “titolare”: «Siamo una famiglia, da quando abbiamo iniziato l’avventura molte cose sono cambiate, prima non avevamo la possibilità di esporre così bene i nostri prodotti – sorride, indicando lo spazio espositivo – ma siamo rimasti uniti nel percorso e a tutti i dipendenti sposano la causa con passione al servizio del cliente».

Proprio il cliente è al centro di Futura Serramenti, in un percorso da fare insieme dove accanto al prodotto finito conta sempre di più il servizio di consulenza e la fiducia da instaurare: «Il mercato è molto cambiato negli ultimi anni – spiega Zanin – oggi c’è consapevolezza che la scelta di una porta e delle finestre si ripercuote sui livelli di comfort, di design e di sicurezza dell’intera abitazione». Ecco perché Futura Serramenti sceglie soltanto materie prima di assoluta eccellenza, capaci di garantire isolamento acustico e risparmio energetico.Due caratteristiche essenziali per chi sceglie di rinnovare i propri infissi: oltre a portarsi a casa un prodotto “eterno”, con un innegabile valore estetico, il costo viene ammortizzato nel giro di poco tempo. Anche grazie agli sgravi fiscali dedicati alle ristrutturazioni, che permettono di recuperare la metà dell’investimento in dieci anni.

«Prestazioni, bellezza e sicurezza devono sommarsi e mai escludersi a vicenda – continua Zanin – ma un altro aspetto essenziale è la scarsa manutenzione che una porta in Pvc richiede». Basta dare una lubrificata ogni tanto e siamo a posto: gli infissi, tutti dotati di uno speciale codice a barre (come una carta d’identità digitale che permette di risalire alle loro caratteristiche da una semplice foto in caso di bisogno), vengono monitorati dai tecnici di Futura Serramenti a distanza di un anno dall’installazione.

Altri due aspetti fondamentali per l’azienda di Quinto di Treviso sono l’attenzione alla sicurezza e la ricerca per l’innovazione tecnologica. La prima è fondamentale, perché la battaglia con i ladri si gioca sui dettagli ed è importante essere sempre un passo avanti con sistemi che cercano di rendere inviolabile la propria abitazione (ricordiamo una semplice differenza: un allarme ci difende quando non siamo a casa, mentre una porta blindata lo fa sempre).Da questo punto di vista, Futura Serramenti può fregiarsi di un merito ragguardevole: ha lanciato il primo brevetto di finestra italiana in pvc con blindatura antiscasso.

L’innovazione ci porta a parlare di domotica: in un futuro più prossimo di quanto possiamo immaginare, sarà possibile controllare l’intera abitazione a distanza. «Finestre ed infissi non saranno da meno rispetto agli altri elementi domestici già gestiti da remoto – sorride Zanin – pensate che bello, tornare a casa da lavoro e aprire le finestre a distanza per trovare casa rinfrescata».

Chiudiamo con un punto cruciale per Futura Serramenti: la tutela dell’ambiente. Tutti i profili vengono realizzati esclusivamente a partire da polimeri vergini, seguendo gli insegnamenti della filosofia VEKA e la coscienza ecologica:«Significa non solo scegliere le materie prime ed i processi produttivi meno impattanti sull’ambiente, ma anche investire nella strutturazione di tutte le attività di riciclaggio», conclude Zanin.

 

SCOPRI DI PIÙ

Leggi anche: Sergio Zanin: «Materiali top e consulenza, così nasce un serramento su misura»

Leggi l’approfondimento Ansa La sicurezza secondo Futura Serramenti

 

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.