Gaetano Troia: Gli appalti cimiteriali: un settore in espansione ma con aziende ancora poco specializzate

Rem Siracusa: La conoscenza delle leggi, in continua evoluzione, sugli appalti cimiteriali è la forza del nostro gruppo aziendale

Tanti anni di impegno e di passione, “costruiti” in aziende siciliane e dell’Emilia Romagna, hanno portato il geometra Gaetano Troia a dare vita a Siracusa ad un gruppo aziendale, di cui fanno parte come leaders la Rem s.r.l e la A&P – Associati e Partners, che si occupa ai sensi della legge nazionale n.50/2016, della costruzione di nuovi cimiteri o di ampliamenti cimiteriali, tramite gare di appalto esperite dalle pubbliche amministrazioni. Sono stati tra i primi a livello nazionale e primi in Sicilia ad occuparsi di Project financing, e oggi sono player nazionali nel settore delle concessioni cimiteriali.

Gaetano Troia si è formato negli ambienti imprenditoriali di numerose cooperative emiliane, tra cui la C.M.C di Ravenna (Cooperativa di muratori e cementisti), il Conscoop di Forlì, responsabile nazionale dei progetti speciali e precursori di fatto di Project financing e il Consorzio Nazionale Servizi di Bologna.

Il gruppo aziendale opera in tutta Italia ed anche all’estero e, a questo proposito, spesso si appoggia a società di scopo, già esistenti in loco o nate per seguire un progetto. Il gruppo aziendale Rem e A&P, segue tutta la filiera, dalla progettazione alla costruzione del nuovo cimitero: ha, infatti, al suo interno cinque tra ingegneri ed architetti, mentre, per tutta la parte amministrativa, Gaetano Troia viene coadiuvato dai figli Andrea, Valeria e Carlotta e da altre 25 persone. Punto di forza di queste aziende è un’elevata propensione per il lavoro in team ma che consente, ad ognuno dei collaboratori della famiglia Troia, di far fronte a qualsiasi necessità amministrativa l’azienda richieda. In Sicilia, già prima dell’avvento della legge Merloni sugli appalti, avevano costruito otto cimiteri, avvalendosi del Project financing della legge regionale sui lavori pubblici.

Attualmente il gruppo aziendale ha vinto gare d’appalto per 12 progetti cimiteriali, in paesi delle provincie di Siracusa, Catania e Trapani.

“Abbiamo sempre privilegiato, per la fase di costruzione o di ampliamento di un cimitero, la manodopera locale – afferma orgoglioso il geometra Troia -, in modo da garantire l’occupazione a più persone possibile, tramite le ditte partners o le società di scopo -che hanno vita per tutto il tempo della durata di una concessione cimiteriale, circa trenta anni-”.

I progetti in itinere più importanti sono quelli dell’ampliamento del cimitero di Venezia, sull’isola di San Michele, che riprende un progetto del celebre architetto inglese sir David Chipperfield, ampliandolo nella costruzione di un’area di 50.000 mq. e che sarà un cimitero per i veneziani e anche per gli stranieri che desiderano essere sepolti a Venezia; quello della costruzione del cimitero di Roma est; la proposta all’amministrazione comunale di Verona per la costruzione del primo cimitero verticale d’ Europa.

La Rem e la A&P si stanno espandendo anche in Puglia, nel Lazio e in Campania. Di recente, Il gruppo Rem s.r.l si è arricchito di una nuova società, la Coemeterium, con sede a Roma, che si occupa di cimiteri cattolici privati d’intesa con la Santa Sede; in ottemperanza all’articolo 8 della Costituzione italiana e facendo riferimento ai Patti Lateranensi che regolano gli accordi tra la Chiesa cattolica e lo Stato italiano, i religiosi dovrebbero essere seppelliti in appositi cimiteri vicini ai luoghi di culto o nelle chiese. A tal proposito, la Coemeterium si dedica alla costruzione esclusiva di cimiteri situati accanto a chiese cattoliche consacrate, e sta sviluppando progetti con enti religiosi per costruire i cimiteri privati.

“La differenza tra un cimitero pubblico e uno privato -ci spiega il geometra Troia – sta proprio nella durata della concessione per il pubblico, che è di circa 30 anni, adesso anche per le cappelle gentilizie; al contrario, i loculi di un cimitero privato vengono ceduti in proprietà perpetua ai fedeli richiedenti”.

Da meno di 15 giorni, la Rem e la A&P hanno proposto un progetto innovativo al comune di Catania per la zona del quartiere popolare di Librino, in cui alla costruzione cimiteriale verranno affiancati parchi giochi per bambini ed anche un impianto sportivo, nel più puro stile inglese: a concorrere alla gara d’appalto -di cui ancora non si conoscono gli esiti- altre due ditte tra le più quotate d’Italia nel settore appalti.

 

SCOPRI DI PIÙ

Leggi anche: Gaetano Troia: Quando esperienza e passione creano un leader nel settore delle concessioni cimiteriali

Leggi l’approfondimento Ansa: Rem s.r.l: Presto un parco giochi e strutture sportive, accanto al cimitero nel quartiere di Librino a Catania

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.