Unioncamere nazionale: Giorgio Mencaroni vice presidente

Il presidente della Camera di Commercio di Perugia: "Possiamo ora lavorare per la nuova sfida di questa fase costituente"

Dopo la nomina di Carlo Sangalli alla presidenza, è stata completata la squadra che guiderà Unioncamere nazionale nei prossimi tre anni. L’Assemblea dei presidenti delle Camere di Commercio italiane ha eletto gli otto Vice presidenti che comporranno l’Ufficio di vertice dell’Unione, e tra questi Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia.

L’Ufficio di Presidenza di Unioncamere per il prossimo triennio è dunque così composto:

Andrea Prete (vicario), presidente della Camera di commercio di Salerno;
Leonardo Bassilichi, presidente della Camera di commercio di Firenze;
Riccardo Breda, presidente della Camera di commercio della Maremma e del Tirreno;
Tommaso De Simone, presidente della Camera di commercio di Caserta;
Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di commercio di Perugia;
Antonio Paoletti, presidente della Camera di commercio Venezia Giulia;
Mario Pozza, presidente della Camera di commercio di Treviso-Belluno;
Giuseppe Riello, presidente della Camera di commercio di Verona.

Giorgio Mencaroni ha così commentato: “Sono onorato per l’incarico cui mi ha chiamato l’Assemblea dei Presidenti di tutte le Camere di Commercio italiane, che rappresenta prima di tutto un riconoscimento per il lavoro svolto dalla Camera di Commercio di Perugia”. “Unendomi a quanto affermato dal presidente Carlo Sangalli – ha sottolineato Mencaroni – possiamo ora lavorare per raccogliere la sfida di questa nuova fase costituente delle Camere di Commercio, volta a intercettare le esigenze delle imprese e rispondere al meglio alle loro aspettative, così come stiamo già facendo sui temi centrali dello sviluppo che riguardano l’orientamento al lavoro, il digitale, l’ambiente, la cultura e il turismo”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.