Al via l’accordo tra Università di Siena e Confcommercio

Formazione e lavoro passano dall’accordo tra Università di Siena e Confcommercio

lavoro

L’Università degli Studi di Siena e Confcommercio Siena collaboreranno per attivare nuove iniziative di formazione destinata al mercato del lavoro, nell’ambito dei fondi interprofessionali e in particolare del Fondo FOR.TE, uno dei più importanti tra i fondi interprofessionali per la formazione continua in relazione al numero di aziende che lo hanno scelto, rappresentativo dei diversi settori economici e del tessuto imprenditoriale fatto di piccole, medie, grandi aziende.

La collaborazione è stata definita con il protocollo d’intesa presentato e firmato questa mattina (20 luglio) dal rettore dell’Università, Francesco Frati, e del presidente di Confcommercio Siena, Stefano Bernardini. L’obiettivo è quello di lavorare soprattutto sui bandi CTS – ovvero, commercio, turismo, servizi e ASE, cioè altri settori economici – emessi dal Fondo FOR.TE, con particolare attenzione alla fase di assistenza tecnica di progettazione. “La formazione professionale dei giovani e la formazione continua – spiega il rettore Frati – rappresentano un ambito importante per l’Ateneo, che può contare su una rete di competenze specifiche e strutture che operano per l’organizzazione e il supporto alla didattica.

Grazie a questo accordo l’Ateneo offrirà supporto alla realizzazione di azioni mirate allo sviluppo di professionalità richieste dal territorio, in linea con il costante impegno di valorizzazione del rapporto tra Università, imprese e mondo del lavoro, con gli obiettivi dell’innovazione e del trasferimento tecnologico”. Nell’ambito del protocollo, l’Università di Siena renderà disponibili le sue sedi per lo svolgimento delle attività e del progetto, nonché le sue professionalità per attività di analisi dell’impatto formativo, di ricerca, docenza, tutoraggio, coordinamento, informazione, diffusione, monitoraggio e valutazione. In particolare il coordinamento e il supporto tecnico gestionale delle iniziative di formazione saranno a cura dal Centro Universitario per l’innovazione e la qualità nell’apprendimento permanente – UnisiAP. “E’ obiettivo di Confcommercio Siena rafforzare i rapporti con l’Università di Siena sulle tematiche attinenti la formazione – fa notare Stefano Bernardini, presidente Confcommercio Siena – tutto questo in coerenza con la nostra missione, il supporto e lo stimolo che diamo alle nostre imprese. Fare formazione vuol dire sviluppo dell’impresa e crescita per il territorio. La richiesta di accordo si inserisce in una prospettiva di una collaborazione più ampia tra Confcommercio Siena, le società ad essa collegate, e l’Università di Siena. E’ dunque una bella opportunità collaborare con l’Ateneo sia alla progettazione, che alla realizzazione, nonché al monitoraggio e valutazione di progetti formativi di comune interesse, compresa l’analisi dell’impatto formativo, la ricerca e la valutazione e certificazione delle competenze. Tra l’altro il Fondo Forte ha approvato qualche giorno fa bandi destinati alla formazione per un totale di 72milioni di euro. E noi parteciperemo”.

Del resto, Confcommercio Siena ha tra le proprie missioni istituzionali l’organizzazione e l’erogazione di ogni tipo di servizio di informazione, formazione, assistenza e consulenza alle imprese ed agli imprenditori associati, in coerenza con le loro esigenze di sviluppo economico, di qualificazione e di supporto. “Dal 2009 al 1° semestre 2018 Confcommercio Siena e S.A.I.TER. srl – continua Bernardini – hanno partecipato a ben trentadue avvisi emessi dal Fondo FOR.TE con progetti di formazione che sono stati finanziati per un complessivo di 6.185.454,64 euro. Grazie a queste risorse, cui vanno aggiunte quelle annualmente stanziate dagli Enti Bilaterali, che oscillano dai 50.000 euro ai 60.000 euro annui, centinaia di aziende e di lavoratori (e, nel caso degli Enti Bilaterali, anche datori di lavoro) hanno potuto usufruire gratuitamente di formazione che ha spaziato dai temi più tradizionali a quelli più avanzati ed in linea con l’evoluzione tecnologica della società. Un patrimonio di conoscenze che deve essere continuamente alimentato. La formazione non conduce mai ad un punto di arrivo ma solo a nuovi punti di partenza”.

La collaborazione sancita dal protocollo chiaramente non è nuova, ma è destinata a crescere grazie questo accordo che permetterà di potenziare le azioni delle agenzie formative che sia l’Università di Siena che Confcommercio Siena hanno al proprio interno, accreditate in Regione Toscana per l’attrazione di risorse organizzative e finanziarie, pubbliche e private. Le collaborazioni già attive tra S.A.I.Ter e UnisiAP verranno dunque consolidate e ampliate.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.