Federmoda Umbria: Petrini confermato alla presidenza

Riduzione tasse locali, chiusura nei giorni festivi, riconoscimento negozi storici, collaborazione con scuole professionali i punti del programma

Quattro obiettivi subito definiti: riduzione delle tasse locali, chiusura dei negozi nei giorni festivi, riconoscimento dei negozi storici, collaborazione con le scuole professionali per qualificare giovani addetti alla vendita nel settore. Carlo Petrini, imprenditore spoletino confermato lunedì 25 giugno alla presidenza di Federmoda Umbria Confcommercio, mette subito le carte in tavola, al termine dell’Assemblea elettiva dell’organizzazione che si è svolta nella sede perugina di Confcommercio, chiamando a raccolta sul suo programma un nutrito gruppo di imprenditori, provenienti da tutta l’Umbria, che hanno deciso di mettersi in gioco e che sono stati eletti nel nuovo consiglio Federmoda Umbria, in carica per i prossimi quattro anni. Un entusiasmo e una voglia di fare che non può che giovare al settore, provato da una crisi lunga dieci anni, che solo negli ultimi sei ha causato un saldo negativo di 20mila imprese.

Molto soddisfatto per la conferma alla guida di Federmoda Umbria, Carlo Petrini ha voluto ringraziare quanti hanno facilitato la riuscita dell’incontro di oggi: “Massimo Torti per la disponibilità e professionalità condivisa, il presidente nazionale di Federmoda Renato Borghi per aver messo a disposizione degli imprenditori umbri la risorsa più importante della Federazione, il presidente di Confcommercio Umbria Giorgio Mencaroni per la presenza attenta, tutti i colleghi per la disponibilità ad impegnarsi, per crescere insieme”.

Il nuovo consiglio Federmoda Umbria è dunque composto da Massimiliano Baccari (Castiglione del Lago), Gian Marco Baciucco (Giano dell’Umbria), Emanuele Baldini (Spoleto), Cristian Braganti (Città di Castello), Gianmarco Buono (Terni), Marco Capoccia (Gualdo Tadino), Claudia Carducci (Foligno), Paola Casagrande (Foligno), Marco Cenci (Corciano), Roberta Colarieti (Terni), Daniele Lanuti (Gualdo Tadino), Rosanna Nardelli (Gubbio), Francesca Romana Piliego (Spoleto), Leopoldo Rossi (Città della Pieve), Angelo Santarelli (Gualdo Tadino), Michele Temperini (Corciano), Giancarlo Toccaceli (Marsciano).

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.