SeniorItalia a Genova per la prima edizione di Silver Economy Forum

A Genova dal 13 al 15 giugno serie di workshop sul tema dell'invecchiamento attivo e sulle opportunità di investimento nel capoluogo ligure

senioritalia

Si è svolto a Genova dal 13 al 15 giugno la prima edizione del Silver Economy Forum, programma di incontri e workshop dedicato al tema dell’invecchiamento attivo e sulle opportunità di investimento a Genova, città più longeva d’Europa. All’evento ha preso parte anche Senior Italia FederAnziani, federazione delle associazioni della terza età, attenta ai temi e agli obiettivi di questa iniziativa che si propone di far emergere tutto il rilievo che la componente senior riveste nel contesto attuale e futuro.

“Nella maratona di tre giorni, – commenta Giancarlo Vinacci Assessore allo Sviluppo Economico e promotore del Forum, – verrà dato particolare risalto non solo alla terza età, ma anche alla seconda giovinezza, ovvero a quel segmento, più dinamico, che nel genovesato, territorio naturalmente deputato d’eccellenza per clima, qualità della vita, arte, cultura ed enogastronomia, potrebbe facilmente trovare forti motivazioni d’insediamento”.

L’evento, che avrà cadenza annuale, è stata una rara occasione di analisi delle tematiche che sottendono i forti cambiamenti demografici in atto. L’obiettivo, già dalla prima edizione, è stato quello di tracciare, con i maggiori esperti del settore, la roadmap da seguire per portare a conoscenza degli Investitori il potenziale di cui la città è naturalmente dotata e in forza del quale Genova si candida alla leadership.

In questa iniziativa il Comune è stato affiancato dall’Associazione Genova Smart City, da Ameri Communications e dal magazine Altraeta, media partner ufficiale della manifestazione.

Dal 13 al 15 giugno, a Palazzo Tursi, si è parlato dunque di invecchiamento attivo, servizi ai senior e opportunità di sviluppo. Secondo il recente rapporto annuale pubblicato dall’Istat l’Italia è il secondo paese più anziano al mondo, secondo solo al Giappone. Si stima che ogni 100 giovani vi siano 170 anziani e che da qui a dieci anni per ogni 100 giovani in Italia ci saranno ben 217 anziani. “Questa continua evoluzione demografica comporta quotidiane sfide sociali ed economiche, ma allo stesso tempo la concezione di invecchiamento ha subìto variazioni positive tali da indurre a una vera e propria rivoluzione nel modo di concepire e di vivere la seconda giovinezza – aggiunge Vinacci – e proprio per questo motivo, la vetrina che stiamo allestendo e che vorrebbe attrarre dal Nord Europa la prima fascia di over 60, per intenderci quei bei signori in buona salute che nei film vediamo giocare a golf, uscire a cena o in barca, visitare un museo, farà leva anche sul fatto che a Genova e in Liguria si vive bene e più a lungo”.

Il volume di affari della Silver Economy è stimato in 7 trilioni di dollari all’anno, numeri che la rendono la terza economia al mondo. Entro il 2020, la spesa privata per gli over 50 raggiungerà i 15 trilioni di dollari a livello globale. L’economia dei senior in Europa vale circa il 25% del Pil. La Silver Economy è trasversale su gran parte della filiera economica dai trasporti alla cultura, dal real estate al commercio, dalle attività sportive al turismo.

“Il Silver Economy Forum – conclude l’Assessore Vinacci – non sarà fine a se stesso, ma organizzato come uno show room virtuale in cui si incontreranno imprenditori, gestori, utilizzatori e investitori sotto l’egida ‘la popolazione matura per i giovani’, ovvero con l’obiettivo di insediare nuove strutture, in buona parte leisure e silver village, che da un lato soddisfino le esigenze di benessere e buona vita degli over 60 mentre dall’altro realizzino nuovi posti di lavoro per i nostri giovani».

Hanno partecipato in qualità di gold sponsor dell’iniziativa: Gruppo Kos-Anni Azzurri, Basko e Gruppo Korian.

L’Agenda dei lavori e tutti gli aggiornamenti e le informazioni sono disponibili al sito: www.silvereconomyforum.it

 

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.