Parte dal Castel Giorgio la banda ultra larga nei piccoli comuni dell’Umbria.

Al via il cantiere nel comune dell’orvietano. Sarà presente alla cerimonia d’avvio anche la presidente Catiuscia Marini.

In Umbria sono partiti gli interventi relativi al Piano regionale per la Banda Ultra Larga che porterà la rete in fibra ottica nelle “aree bianche” del territorio quelle che vengono definite, con un termine davvero incredibile a “fallimento di mercato”. L’azione partirà da Castel Giorgio, comune dell’Orvietano con pochi residenti e lontano dai grandi flussi di comunicazione sia stradale che ferroviaria e giustappunto anche della fibra. L’inaugurazione del primo cantiere vi sarà domani dodici giugno e la Regione Umbria, Infratel, società in house del Ministero dello Sviluppo economico e soggetto attuatore del Piano nazionale Banda Larga, e Open Fiber, che si è aggiudicata la gara per la realizzazione dell’infrastruttura, hanno organizzato un evento inaugurale che si terrà a Castel Giorgio, alle ore 11.30, nella Sala del Consiglio Comunale. Interverranno la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, il suo vice, Fabio Paparelli, il direttore generale di Infratel, Salvo Lombardo, il direttore Network & Operations Cluster C&D di Open Fiber, Stefano Paggi. Ma saranno presenti, altamente interessati anche i sindaci dei Comuni nel cui territorio partiranno o sono pronti a partire i lavori come Allerona, Alviano, Attigliano, Castel Viscardo, Fabro, Ficulle, Montegabbione, Parrano, Penna in Teverina, Porano, oltre che del presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”