Incontro in Regione Umbria sul Teatro Lirico di Spoleto

Si va alla ricerca di percorso condiviso per riequilibrio economico.

L’alto valore artistico e culturale del Teatro Lirico di Spoleto non è in discussione. E per questop stamattina c’è stata una riunione
presso la Presidenza della Giunta Regionale, alla presenza della presidente Catiuscia Marini, dell’assessore alla cultura Fernanda Cecchini, del sindaco facente funzioni di Spoleto e della presidente del Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli”, Mari Chiara Rossi Profili, per capire le strade da intraprendere per slavaguardare l’ente.
I presenti hanno convenuto sull’ alto valore artistico e culturale dell’istituzione e sugli sforzi che le istituzioni locali, accanto al MIBACT, in un contesto di ristrettezze per la finanza pubblica, hanno fatto e stanno facendo per le attività dell’ente.
Si è altresì concordato sulla necessità di attivare un percorso condiviso tra tutti i soggetti partecipanti di approfondimento tecnico che possa portare fin dal bilancio 2018 al riequilibrio della situazione economica dell’istituzione ed in prospettiva ad un graduale piano di rientro economico. Il tutto a fronte di un programma pluriennale che rafforzi il ruolo del teatro lirico e ponga le basi per una duratura sostenibilità economica delle sue attività, nell’auspicio che le meritorie attività dell’istituzione possano trovare, in questa prospettiva la partecipazione ed il sostegno maggiormente attivo anche di enti ed imprese private.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”