Pagamenti in agricoltura: un passo avanti dalle regioni

Approvato il decreto di riforma dell’Agea. Attivato un ufficio decentrato in assessorato.

Gli agricoltori tirano in sospiro di sollievo anche se per adesso sono costretti a continuare ad aspettare i rimborsi. Però la speranza che questi possano avvenire in tempi normali li ha confortati.
“E’ un primo passo importante nella riforma di Agea, riforma da tutti auspicata e sulla quale come assessori regionali alle politiche agricole stiamo lavorando da mesi insieme al Ministero”. L’assessore regionale alle politiche agricole, Fernanda Cecchini, commenta positivamente l’approvazione in via definitiva del decreto legislativo da parte del Consiglio dei Ministri per la riorganizzazione dell’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA).
“Certamente il presidente Gentiloni, approvando e firmando il relativo decreto, ha mantenuto un impegno importante verso il mondo agricolo – ha proseguito l’assessore Cecchini-. Certo non è che con questo decreto di colpo si risolvono tutti i problemi esistenti ed i ritardi, spesso incredibili ed inaccettabili, che si sono riscontrati nei pagamenti a favore delle aziende agricole. Ma sicuramente la direzione intrapresa è quella giusta e dunque il nostro impegno per giungere ad una definitiva e completa riorganizzazione di Agea e di tutto il sistema dei pagamenti in agricoltura proseguirà senza un minuto di sosta”.
La riorganizzazione dell’Agea, così come prevede il decreto approvato, si prefigge l’obiettivo di migliorare la qualità dei servizi erogati alle imprese agricole; razionalizzare e contenere la spesa; innalzare l’ efficienza del sistema di pagamenti; rivedere e ottimizzare il modello di coordinamento degli organismi pagatori a livello regionale; rivedere l’ attuale sistema di gestione del SIAN (Sistema Informativo Agricolo Nazionale); ottimizzare l’ accesso alle informazioni, mediante la realizzazione di una piattaforma informatica che permetta una più forte integrazione tra le articolazioni regionali e la struttura centrale.
“Nel frattempo – sottolinea l’assessore Cecchini – l’Agea, a partire da questa settimana, ha messo a disposizione dell’Umbria due persone che costituiranno un Ufficio decentrato nella nostra Regione e che si metteranno a disposizione delle aziende agricole interessate per affrontare e risolvere tutti i problemi relativi ai pagamenti ancora non erogati”

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”